Calcio C play-out, Rossi e D’Alena inseguono la terza salvezza consecutiva dell’Imolese

Un film già vissuto da tanti, un film nuovo per pochi. Il film è quello dei giorni che precedono un play-out, quelli nei quali devi fare i conti con la tensione della doppia sfida che vale la salvezza trasformandola in energia positiva per fare la differenza a partire da domani, quando Perenzoni darà il via alla gara di andata a Pistoia.
In casa Imolese giornate come queste non sono una novità per tanti giocatori presenti nella rosa di Fontana, partendo da chi, per il terzo anno consecutivo, cercherà di festeggiare al Galli la salvezza dei rossoblù. Rossi (che in carriera di play-out ne ha già giocati 4: oltre ai due con l’Imolese ci sono quelli con l’Andria nel 2012-2013 e con il Ravenna nel 2010-2011) e D’Alena (che, dopo aver giocato qualche minuto nella doppia sfida con l’Arzignano di due anni fa, lo scorso anno ha visto dalla panchina le due gare con il Fano) sono al terzo valzer salvezza con l’Imolese mentre per Alessandro Lombardi, Angeli e Cerretti sarà il bis di quanto accaduto nella scorsa stagione. Bis con l’Imolese anche per Rinaldi (qualche minuto nel finale del ritorno con il Fano, in precedenza play-out con il Cuneo contro il Mantova) e Padovan (minuti all’andata con l’Arzignano due anni fa) che, però, hanno giocato play-out anche al piano di sopra visto che il difensore centrale nel 2008-2009 perse con il Rimini la B a favore dell’Ancona mentre nel 2015-2016 il “saluto” alla B toccò al Lanciano di Padovan sconfitto dalla Salernitana.
Spareggi salvezza che non sono una novità neppure per Vona e Romano: il primo lo scorso anno subì, quando vestiva la maglia del Bisceglie, l’incredibile beffa della rimonta last-minute dalla Paganese mentre per Romano il bilancio è pari, visto che alla festa del 2016-2017 (salvezza del suo Prato contro il Tuttocuoio) ha fatto seguito la retrocessione nel 2019-2020 con la Pianese superata dalla Pergolettese. I play-out di B li hanno vissuti, dalla panchina, anche De Feo e Belloni: De Feo all’Ascoli (salvezza contro l’Entella nel 2017-2018) e Belloni a Pescara (battuto ai rigori dal Perugia).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui