Calcio C, per la prima volta senza Ciofi: come cambia il Cesena

Per una lunga serie di motivi, Andrea Ciofi è diventato da un paio di anni uno degli intoccabili del Cesena. Non è certo un caso, ad esempio, che nelle prime 13 giornate di questo campionato sia sempre sceso in campo: in 12 occasioni è stato titolari e in 11 di queste è rimasto in campo per 90 minuti. In pratica Ciofi ha saltato i primi 68 minuti di Cesena-Pontedera per turnover e gli ultimi 31 minuti di Cesena-Pescara per infortunio. Il percorso netto lontano dal Manuzzi, pur non essendoci una lesione muscolare tanto temuta lunedì sera e scongiurata dagli esami strumentali, verrà sporcato al Mapei Stadium, in occasione del primo forfait stagionale proprio nella partita più bella e importante della stagione contro la capolista.

Intoccabile ma non insostituibile

Intoccabile non significa insostituibile, uno status che probabilmente riguarda solo Bortolussi. Ma questa è un’altra storia. Verso la Reggiana, semmai, sarà interessante capire come potrà o vorrà muoversi Viali per sostituire il proprio jolly difensivo, la cui assenza (praticamente certa, per evitare rischi inutili) scatenerà un effetto domino non solo dal punto di vista tecnico ma anche anagrafico, visto che Ciofi è l’under più utilizzato del Cavalluccio.

Soluzione numero uno

Quando Ciofi è caduto a terra lunedì sera chiedendo il cambio, Viali ha scelto la soluzione in quel momento più comoda e scontata, che anche verso Reggio Emilia ha un nome e un cognome: Antonio Candela, cioè il proprietario designato della fascia destra in difesa. Ma un conto è giocare l’ultimo quarto di una partita, dopo due mesi di assenza, mentre un altro è cominciare dal via con un’autonomia evidentemente limitata dopo aver saltato 9 partite di campionato consecutive. L’ultima gara di Candela da titolare risale al 12 settembre in occasione di Cesena-Imolese, poi il terzino si è infortunato alla vigilia della trasferta di Viterbo tornando tra i convocati proprio lunedì. Senza Ciofi, è questa la prima scelta alla quale sta pensando Viali, considerando anche il fatto che Candela è un under e dunque non ci sarebbero problemi legati al minutaggio.

Piano B e piano C

Il bello della rosa 2021-2022 è la duttilità di tantissimi giocatori, che è stata proprio la chiave per superare alcune situazioni di emergenza legate agli infortuni autunnali. E qui si innesca l’effetto domino di cui sopra. Se non volesse rispolverare Candela dal primo minuto, Viali avrebbe altre due soluzioni nella propria fondina: Steffè e Munari, che si sono sempre fatti trovare pronti durante questi due mesi cercando di non far rimpiangere il titolare, adattandosi fuori ruolo: l’ex triestino regalerebbe più affidabilità e maggiore esperienza, il rosso di Asiago maggiore energia e lo status di under. Appunto, gli under. Se per la Reggiana questo non rappresenta un… problema (in rosa c’è solo il 20enne difensore Denis Chiesa), per il Cesena e di conseguenza per Viali è un aspetto da non trascurare al momento di scegliere la formazione. La “regola” è ormai nota: tre under sempre in campo dal primo minuto e in questo senso, al Mapei Stadium, l’assenza di Ciofi rovina i piani e obbliga il tecnico bianconero a cambiare. Mulè al fianco di Gonnelli diventa intoccabile, così come appare molto difficile togliere Berti dopo la miglior partita stagionale. Di conseguenza, con Brambilla ancora in dubbio, restano tre opzioni: Candela, Munari e Tonin, con quest’ultimo che ha sempre regalato scampoli e impatti importanti subentrando dalla panchina, ma anche un gol-decisivo al Pontedera giocando titolare.

Saranno più di millei tifosi del Cesenaa Reggio Emilia

Alle 19 di ieri i biglietti venduti per il settore ospiti del Mapei Stadium erano 973. Facile prevedere che saranno più di mille i tifosi del Cesena che domani seguiranno e sosterranno i bianconeri nel big-match in casa della Reggiana (ore 14.30). Biglietti in vendita fino alle ore 19 di oggi sul sito www.vivaticket.it, al Coordinamento Club (dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 19) e alla Tabaccheria Stridi (in via Cervese 395 dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30).

ABBONATI A QUOTA 885

Iniziata martedì, la campagna abbonamenti “12” ha toccato le 885 tessere vendute. Alle 19 di oggi chiude la prelazione per i vecchi abbonati di distinti e curva Mare. Da lunedì vendita aperta a tutti e in tutti i settori. L’abbonamento è valido per le prossime 12 gare interne a partire da Cesena-Fermana.

SI RIVEDE BRAMBILLA

Dopo aver saltato per infortunio le gare contro Pistoiese e Pescara, ieri Brambilla è tornato in gruppo. Probabile che domani possa andare in panchina. Evento da escludere, invece, sia per Ciofi (contrattura al flessore destro) che per Nannelli (noie a un adduttore), che torneranno in gruppo la prossima settimana. Oltre a Maddaloni, domani saranno assenti anche i gemelli Shpendi, che oggi alle 14 giocheranno con l’Albania Under 19 in Serbia, a Stara Pazova. La seduta di ieri a Villa Silvia è stata dedicata alle esercitazioni tattiche e al ripasso sulle palle inattive. Questa mattina rifinitura a Villa Silvia e nel pomeriggio partenza per il ritiro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui