Calcio C, l’Imolese vuole riprendere subito la corsa salvezza

Mercoledì in campo per l’Imolese, che sfida la Feralpisalò nel turno infrasettimanale (ore 15). Il mercato rossoblù, intanto, si è concluso: il direttore sportivo Zocchi ha lavorato per rendere la rosa più competitiva e soprattutto più adatta all’esigenze tecniche del nuovo progetto di mister Catalano. Gran parte del lavoro è stato svolto nelle prime due settimane con l’inserimento in squadra delle due ali Bentivegna e Piovanello e un terzino sinistro (Giuseppe Aurelio) sfruttabile in base alle caratteristiche del match vista la sua ottima propensione offensiva. Da ultimi sono arrivati la punta Christian Tommasini e il predetto Mihael Onisa. Le ultime notizie dall’infermeria parlano di un recupero più vicino per Gregorio Morachioli, che punta alla convocazione per il match di domenica prossima a Carpi, rispetto a quelli Cerretti e di Pilati (quest’ultimo starà ai box per una ventina di giorni). Il tecnico Pasquale Catalano presenta così la sfida: “Come prestazioni stiamo migliorando, ma dobbiamo crescere ancora sotto quei piccoli episodi che decidono i risultati delle partite. Sono arrabbiato, ma non deluso. Domani dobbiamo provare a ripetere la stessa prestazione e curare meglio queste disattenzioni. In questo campionato non vince chi gioca meglio, ma chi sbaglia meno quindi partiremo dal prestare più attenzione a queste situazioni. I punti ci servono come il pane, ma dire che dobbiamo vincere per forza è una frase retorica. Io voglio andare avanti con la ricerca delle prestazioni perché con quelle troveremo gioco forza i risultati. Noi dobbiamo creare tanti presupposti per segnare e per subire l’avversario il meno possibile. Io non sono preoccupato per la partita di domani perché la squadra sa cosa deve fare e sono certo che metterà tutto in campo per fare punti. La Feralpisalò è squadra forte, che dovrebbe forse avere qualche punto in più. Noi non possiamo però guardare in faccia nessuno perché sappiamo che possiamo fare punti con chiunque.  Con una squadra giovane come la nostra non possiamo non puntare sul ritmo partita. Abbiamo tanti giocatori che si sacrificano e che sanno recuperare velocemente la palla. Domani dovremo fare questo”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui