Calcio C, l’Imolese da viaggio fa ben sperare

Fuori casa sembra proprio un’altra storia. Il pari di Chiavari contro un’Entella che sì non è ancora al top della forma ma sicuramente è più forte dell’Imolese e addirittura la vittoria a Lignano Sabbiadoro contro il Pordenone nel primo turno di coppa Italia sono i segnali di un rendimento da viaggio importante. Ci si può anche mettere nel conto lo 0-0 di Sassari. Insomma se la coppa poteva essere vista prima con un intralcio alle operazioni di avvicinamento alla prossima giornata di campionato (in questo caso contro la Recanatese domenica alle 17.30 al Galli), adesso la si può considerare come un trampolino di lancio verso la sfida-salvezza con i marchigiani. Perchè un colpo come quello di Lignano rappresenta una bella botta all’autostima che si deve essere alzata a dismisura.

Esami per Attys

L’unica nota stonata della gara di mercoledì scorso è stata l’uscita anzitempo di Christopher Attys al 22’ della ripresa. Un contrasto a metà campo e la caduta rovinosa all’indietro con Attys che si è subito toccato la spalla destra. Un infortunio che ovviamente gli ha impedito di continuare la sfida e ora si attende l’esito degli esami strumentali ai quali si sottoporrà a breve il centrocampista haitiano. Difficile, anzi quasi impossibile la sua convocazione per domenica, la speranza è che non sia nulla di grave e possa quindi tornare subito in campo.

Infine da sottolineare che ieri al Bacchilega erano presenti Conte e Di Già, segno che si sta pensando già a come muoversi in ottica futura. AL.PR.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui