Calcio C, Imolese senza paura a Modena

C’è bisogno di rialzarsi subito per non disperdere quanto di buono fatto negli ultimi mesi, anche se l’impegno è di quelli davvero tosti, Mercoledì (ore 17.30) l’Imolese scende subito in campo per dimostrare che il netto passo falso contro il Mantova è un semplice incidente di percorso. I canarini stanno tenendo un ritmo molto elevato tra le mura dello stadio Alberto Braglia con uno score di 8 vittorie, 2 pareggi, 3 sconfitte e, soprattutto, una media di 1,8 goal realizzati a partita. Tra i padroni di casa rientrerà dalla squalifica Prezioso, mentre Monachello sarà ancora assente per problemi muscolari dopo aver dato forfait già a Perugia. All’andata il Modena vinse 1 a 0 con rete di Scappini su rigore; rimane questo l’ultimo gol di Scappini in campionato. L’Imolese ritrova tra i convocati il centrocampista Alessandro Provenzano, mentre dovrà rinunciare – per qualche settimana – a Fabio Della Giovanna per il problema muscolare accusato nell’allenamento di lunedì. Ancora out Morachioli, Sall, Pilati e il lungodegente Rinaldi.

Così il tecnico Pasquale Catalano: “Affrontiamo una squadra costruita per un obiettivo importante, con tanti giocatori forti per la categoria. Noi dobbiamo andare in campo con un’attenzione massimale per fare la nostra partita. Massima voglia di giocare a calcio e correre per il compagno come vedo durante gli allenamenti. Se questo non sarà possibile voglio che sia per merito degli avversari e non per demeriti nostri.Dobbiamo cercare punti dovunque andiamo. Si parte sempre da 0-0 e l’importante è fornire una prestazione all’altezza della circostanza. Secondo me le premesse per fare bene domani ci sono tutte.

Abbiamo perso Della Giovanna ed è un peccato perché è un ragazzo ed un calciatore bravo. Mentre viene con noi in trasferta Provenzano. Gli stadi vuoti? Ormai anche i calciatori sono abituati a questi ambienti. Forse all’inizio c’era un po’ di contraccolpo, ma ormai l’abitudine la fa da padrone. Ora non c’è più il fattore campo, ma ci sono soltanto squadre più forti e più attrezzate di altre. La capacità più importante è quella della gestione della sconfitta. Ci tengo tanto che il mio gruppo sia in grado di gestire i risultati positivi così come quelli negativi. Ci aspettano tante partite ravvicinate e quindi non dobbiamo lasciarci prendere né dall’entusiasmo né dalla delusione dei prossimi risultati che otterremo. Serve equilibrio e senza quello rischi di pagare dazio”.

I convocati

Portieri: Rossi, Siano, Nannetti

Difensori: Alboni, Angeli, Aurelio, Boccardi, Carini, Cerretti, Rondanini

Centrocampisti: D’Alena, Lombardi, Masala, Onisa, Provenzano, Sabattini, Torrasi

Attaccanti: Bentivegna,Laghi, Mattiolo, Piovanello, Polidori, Tommasini

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui