Calcio C, Imolese: Rossi guida un manipolo di giovanissimi

I giovani e il “vecchio”. Si potrebbe così riassumere la formazione dell’Imolese scesa in campo domenica, al debutto in campionato, contro l’Alessandria. Con l’undici scelto da Antonioli che, eccezion fatta per la Juventus Next Gen, è stata la squadra più giovane schierata in tutta la Serie C. Particolare non secondario, per la truppa di giovani rossoblù, il fatto che siano arrivati anche i 3 punti grazie alle parate del terzo giocatore più esperto sceso in campo nel girone B: i 35 anni abbondanti di Gianmaria Rossi infatti sono secondi solo ai 37 “suonati” di Espeche del Pontedera e ai 42 del nonno di tutti, Emerson dell’Olbia.

Insomma, in vetrina non ci sono andati solo giovani come Faggi e Zanon ma anche il “solito” leone fra i pali di un’Imolese che al fischio d’inizio di Nicolini aveva 5 giocatori all’esordio in Serie C (Zagnoni, Faggi, Agyemang, Scremin, Attys) ai quali poi strada facendo si è aggiunto Annan, candidato ad una maglia da titolare a Lucca (rileverà Agyemang, ieri squalificato per una giornata).

A chi si dà una mano?

L’emozione dell’esordio, il debutto con gol di Stijepovic, le sensazioni di un’Imolese che ha cominciato con il sorriso: tutti aspetti interessanti da analizzare con i tesserati rossoblù se non fosse che la società (dopo l’intervista a Pasquale De Sarlo) ha deciso ieri che fino al 18 settembre parlerà solo Antonioli e Righi. Più che “DiamoCi una mano”, insomma, la società del presidente Antonio De Sarlo prosegue con un “FaCCiamolo anCora” (giusto per restare ai due comunicati stampa di fine agosto che hanno fatto discutere) sul bavaglio ai giocatori che dura da febbraio e che non contribuisce a mantenere un dialogo aperto con Imola. Meglio pensare al campo, dove oggi si riprenderà la preparazione dopo la seduta di scarico di lunedì e la giornata di pausa di ieri. Probabile il rientro in gruppo di tutti i giocatori assenti domenica per problemi fisici (Zanini, Pagliuca, Serpe) e squalifica (Bensaja) con l’unico che lavorerà a parte che sarà Fonseca.

Fischia Mirabella

Sarà Domenico Mirabella di Napoli a dirigere Lucchese-Imolese di domenica (ore 14.30, stadio Porta Elisa di Lucca). Avrà per assistenti Francesco Romano di Isernia e Marco Sicurello di Seregno.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui