Calcio C, Imolese: Romano al Galli è una garanzia

Evidentemente il Galli è il suo stadio. Non solo perché veste la maglia dell’Imolese, ma anche perché nello stadio sotto il monte Castellaccio, Antonio Romano ha segnato tutte le 3 reti (e mezzo, visto che il gol di Benedetti con il Montevarchi è arrivato dopo che Giusti ha tolto dalla porta la sua conclusione) della sua stagione nel girone B della C. Il feeling fra Romano ed il Galli era cominciato dalla parte sbagliata, visto che era stato lui a segnare il gol del pareggio della Pistoiese con l’Imolese in quell’1-1 del girone di andata in cui la storia per l’Imolese sembrava ben diversa da quella attuale che ha visto i rossoblù, grazie al gol di Romano con la Vis Pesaro, tagliare il primo traguardo parziale della stagione, ovvero evitare la retrocessione diretta in D. Un obiettivo che, visto come si sono messe le cose da gennaio in avanti, non era certo scontato e che ora mette l’Imolese nei play-out e con la possibilità, in caso di successo a Pescara, di riuscire ad agguantare sul filo di lana il vantaggio della miglior posizione in classifica nell’accoppiamento con una fra Viterbese, Fermana e Pistoiese. Da quest’ultima squadra Romano (assieme a Santoro, infortunato) è arrivato ad Imola nelle ultime curve di mercato con il fardello di 3 giornate di squalifica rimediate nell’ultima gara giocata con gli arancioni. Un’assenza pesante, visto quanto nell’ultimo mese è riuscito a mettere in campo il numero 15 di Cercola. Nato come centrocampista centrale, Fontana dalla gara con il Montevarchi in poi lo ha impiegato stabilmente come esterno sinistro d’attacco un po’ per necessità (visto l’addio di Turchetta ed il crack di Matarese) un po’ per convinzione che Romano potesse lasciare il segno come poi effettivamente è stato.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui