Calcio C, Imolese e Fontana: voglia di andare avanti

Inizio ore 16.45, termine poco dopo le 20. Questo dato più di ogni altro fa capire come quello di ieri sia stato un incontro tutt’altro che “pro forma”, fra il direttore dell’area tecnica dell’Imolese Emanuele Righi e l’allenatore dei rossoblù Gaetano Fontana che per la prima volta si sono trovati al Bacchilega per parlare dell’Imolese che verrà. Un incontro nel quale si sono cominciate a mettere le basi della nuova Imolese. Fontana ha ancora un anno di contratto e la sensazione è che possa rimanere al suo posto dando seguito a quanto fatto lo scorso anno con una salvezza miracolosa in mezzo a tanti problemi. Di sicuro, quello di ieri è stato un primo passo importante verso la nuova stagione. Infatti Fontana ha dato un segnale ben diverso rispetto a quanto finora fatto da Martone (con il quale il rapporto è rotto da un pezzo) e questo non è certamente un aspetto secondario in questo momento nel quale l’Imolese sta mettendo a posto le tessere in vista del prossimo campionato. Di sicuro, l’incontro di ieri ha confermato come le parole di Righi nella conferenza stampa di presentazione non fossero di circostanza verso Fontana, la cui permanenza ad Imola diventa così probabile e non solo possibile in base ad un contratto esistente. Probabile è anche il fatto che, il prossimo anno, il primo ufficio sulla sinistra entrando al Bacchilega sia occupato da Marco Montanari, sempre più “trait d’union” fra Imola e l’Imolese.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui