Calcio C, Imolese: a Carrara serve un segnale forte

Un segnale che resti in classifica, non solo nel gioco. E’ quello che serve oggi all’Imolese, di scena sul campo della Carrarese in un turno infrasettimanale che per i rossoblù di Fontana diventa fondamentale per ripartire in un momento nel quale la classifica tende al brutto con vista al bruttissimo. Con la proprietà che continua ad imporre il silenzio stampa a tutti i suoi tesserati confermandosi una volta di più un corpo estraneo rispetto alla città che la ospita, la squadra ha preparato questa delicata trasferta provando a ripartire dopo la terza sconfitta consecutiva con l’Ancona nella quale la “rimescolata” di Fontana non ha portato punti. Una “rimescolata” nel modulo che ha portato ad una difesa a tre inedita e che potrebbe essere riproposta anche oggi allo stadio dei Marmi dove l’Imolese oggi conterà anche su Romano, che ha terminato le tre giornate di squalifica portate “in eredità” dalla Pistoiese.

Per capire chi giocherà non resta che attendere il prepartita e capire così se anche questa volta Fontana sceglierà di partire dal 1’ con la “vecchia guardia”, lasciando in panchina tutti i giocatori (Santoro, Romano, De Feo e Milani) arrivati nel mercato di gennaio. Contro l’Ancona a gara in corso è entrato De Feo che ha mostrato di avere quei colpi che mancano ad una squadra che non segna da 270’: l’ex Vis Pesaro, però, oltre ad essere fermo da sei mesi ha smaltito anche il Covid per cui non ha ancora i 90’ nelle gambe ed entrerà anche stasera nella ripresa.

Dall’altra parte l’Imolese ritroverà quella Carrarese che, dopo aver perso in Coppa Italia di C nel primo turno (Stanco segnò il gol di apertura prima di finire nel congelatore per fare spazio a De Sarlo, anche oggi assente per infortunio), si rifece con gli interessi in campionato segnando quattro reti ad un’Imolese che si piantò di brutto dopo essere passata in vantaggio. Bramante-Doumbia- D’Auria sono gli elementi che misero in difficoltà l’Imolese in quella gara e che anche stasera sono gli osservati speciali nella squadra allenata da Di Natale che sul sintetico di casa punta ai tre punti per correre verso i play-off. Se la Carrarese cerca punti per salire, l’Imolese cerca punti per non affondare: la sensazione è che fra stasera e domenica contro l’Olbia i rossoblù si giochino una fetta grande delle proprie speranze di salvezza in un momento nel quale la coda della classifica si è mossa in maniera decisa tanto che l’ultimo posto è solo tre punti sotto ai rossoblù.

CALCIO A 5 B

Per la Dozzeserecupero chiavein casa Athletic

Con la sconfitta incassata dall’Olimpia Regium nel week-end appena chiuso, la Dozzese Futsal è già pronta a scendere di nuovo in campo per il recupero della 2ª giornata di ritorno: infatti oggi alle ore 19 i gialloblù faranno visita all’Athletic sul campo “Carrino” di Chiavari. I liguri sono i primi inseguitori della Dozzese in classifica e, al momento, distano 6 lunghezze nella graduatoria. Sarà importante, dunque, puntare al successo per staccare in maniera decisa e (forse) definitiva gli avversari nella corsa alla salvezza anticipata. Emiliano Gonzalez, classe 2002, giovane promessa dell’Argentina, è il nuovo giocatore della squadra ligure e potrebbe essere molto utile al coach Baffetti per risalire in classifica.

Il miglior marcatore dei bianconeri liguri è senza dubbio Tommaso Canessa, autore di ben 17 reti complessivi in stagione. Alle sue spalle, staccati, Andrea Raffo (6), la coppia Riccardo Brunetti Borghi e Guerrero Carreno (5 a testa) e Giacomo Santarello (4).

Nelle ultime giornate, andamento tra alti e bassi per l’Athletic. Dopo il ko esterno con il fanalino Sassuolo (4-7), nel 2022 inizio shock con la pesante sconfitta 1-11 proprio a Reggio Emilia contro l’Olimpia Regium (ultimo avversario della Dozzese). Ma poi il parziale riscatto, con il pareggio 4-4 rimediato a Funo contro il Fossolo76 grazie alla tripletta di Canessa ed al gol di Gonzales.

Sarà durissima, anche e soprattutto per la logistica di una trasferta in Liguria a metà settimana, ma l’obiettivo della Dozzese non può essere altro che la vittoria.

Classifica:

Cesena 38, Olimpia Regium 34, Pro Patria S.Felice 32, Fossolo76 e Russi 27, S.Agata 21, Olympia Rovereto 20, Aposa Bologna 12, Dozzese 11, Athletic 5, Sassuolo 3, Lavagna (pen -1) 2.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui