Calcio C, il Rimini spaventa il Padova ma alla fine si arrende 1-0

PADOVA 1

RIMINI 0

PADOVA (3-4-2-1) Donnarumma (1’ st Zanellati); Germano (1’ st Belli), Monaco (13’ st Ilie), Gasbarro (13’ st Calabresi); Kirwan (13’ st Vasic), Dezi (40’ st Bacci), Radrezza (13’ st Piovanello), Curcio (1’ st Zanchi); Gagliano (13’ st Cretella), Russini (29’ st Valentini); Ceravolo (1’ st Ghirardello). A disp.: Fortin, Miccoli. All.: Caneo

RIMINI (4-3-3): Galeotti, Laverone (17’ st Tofanari), Pietrangeli, Allievi (1’ st Antei), Haveri (29’ st Panelli); Delcarro, Tanasa (17’ st Pasa), Rossetti (17’ st Tonelli); Sereni (42’ st De Rinaldis), Santini, Piscitella (17’ st Gabbianelli). A disp.: Lazzarini, Bianchi, Nastase, Cherubini, Accursi, Zaccagno, Marconi, Acquistapace. All.: Gaburro.

ARBITRO Lovison di Padova.

RETE 34’ st Dezi (rig.)

AMMONITI Allievi

Un discreto Rimini cede di misura all’Euganeo di Padova (1-0).

Si comincia un po’ al piccolo trotto su ambo i fronti con le due squadre che faticano ad imprimere al match un ritmo importante. Così non si registrano occasioni da rete, tanto possesso palla ma anche un po’ di errori in fase di appoggio. La squadra veneta cerca di alzare il baricentro con il passare dei minuti ma il Rimini controlla bene, è molto attento nella fase difensiva e pertanto fa buona guardia davanti a Galeotti che non corre alcun pericolo. Al 20’ Piscitella viene contrato al momento del tiro, così come Santini cinque minuti più tardi al termine di una bella azione in verticale. Poco prima della mezz’ora il Padova tenta la conclusione con Radrezza ma la sfera termina a lato, mentre al minuto 29 Galeotti anticipa in uscita Ceravolo. Nel complesso è un galoppo dove il Padova preferisce agire per vie verticali mentre il Rimini tenta più di giocare in modo verticale.

Al minuto 42 la prima vera parata è di Galeotti sul sinistro di Kirwan. Il primo tempo finisce qui con un risultato di parità sostanzialmente giusto.

Avvio di ripresa a razzo

Al ritorno in campo la squadra di Gaburro parte fortissima e in quattro minuti costruisce due palle gol. Al 6’ doppia conclusione con Sereni che scalda le mani di Zanellati e Piscitella che spara a lato di poco. Quindi al 10’ il destro al volo di Delcarro chiama in causa il portiere biancoscudato. L’avvio forte del Rimini mette paura al Padova che inizia ad essere meno propositivo perché si rende conto che davanti ha un avversario velenoso. La massiccia girandola di cambi fa perdere un po’ d’identità ai padroni di casa che però al 34’ passano in vantaggio.

Rigore fatale

Infatti Pasa stende Piovanello in area di rigore, sul dischetto ci va Dezi che spiazza Galeotti per l’1-0 Padova. I biancorossi ospiti sbandano e al 39’ Pietrangeli salva sulla linea sul tiro di Dezi. Finisce 1-0, è il secondo ko del Rimini nel calcio d’agosto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui