Serie C, il Rimini pareggia con il Forlì ma la società è nel caos

Mar 13 Agosto 2019 | Redazione Web


Serie C, il Rimini pareggia con il Forlì ma la società è nel caos

Wed 9 October 2019 | Redazione Web

RIMINI, 13 AGOSTO -

Mentre il Rimini pareggia l'amichevole con il Forlì (1-1, 52' Zamparo su rigore e 80' Ferraro), tiene banco la vicenda societaria.

Tra una settimana esatta dovrebbe ufficializzarsi il matrimonio tra Massimo Nicastro ed il Rimini Football Club, una partnership finora concretizzata in un consistente acconto già nelle casse della società biancorossa (il 20 per cento del valore imputato alla società) e nella scelta, da parte dell’immobiliarista che vive in Florida, di allenatore, direttore sportivo e, tramite loro, di buona parte della squadra. Fino a pochi giorni fa questa era la certezza. Perché, la sensazione che fosse fatta era nitida da qualunque angolo la si guardasse.
Un altro ribaltone?
Invece negli ultimi giorni è sorta, dalla sponda riminese, qualche perplessità al punto che ieri Giorgio Grassi ha incontrato in un colpo solo Alfredo Rota e Giulio Mongardi, portavoce del gruppo che fa capo all’avvocato Gianpiero Samorì. Sarebbe dovuto essere un incontro riservato, ma alla fine qualcuno deve aver parlato, tanto che la notizia (che non è stata smentita da nessuno, anzi…) ha iniziato a rimbalzare in più parti della Romagna. «Du is mei che uan», recitava lo slogan di una famosa pubblicità di gelati. Evidentemente lo deve aver pensato anche Grassi. E’ infatti curioso il fatto che Grassi avesse rifiutato le proposte singole prima di Alfredo Rota e poi di Giulio Mongardi per conto del gruppo-Samorì, ma ieri i due si sono presentati all’appuntamento insieme. Evidentemente la proposta congiunta dei due, che sono “stati uniti” ad hoc per tentare la scalata, è apparsa degna di un incontro e quindi di un approfondimento. Sarà l’ennesima capriola o, per meglio dire, l’ennesimo ribaltone di questa pazza estate riminese? E’ presto per dirlo, perché le parti si sono date appuntamento per risentirsi dopo Ferragosto. I legali dei due gruppi che vogliono acquistare vorrebbero una risposta già il 16, Grassi ritiene imprescindibile l’incontro del 19 o del 20 agosto con Nicastro, se verrà in Italia, oppure una verifica, anche via etere, con l’imprenditore bocconiano della Florida per capire se il matrimonio si farà o meno.
In attesa di capire, c’è già chi ipotizza un vero terremoto, con Alfredo Rota nuovo presidente, Antonio Recchi direttore sportivo e il ritorno di Mario Petrone in panchina. E Cioffi? E i giocatori? Anche loro meritano rispetto. Come andrà a finire, a questo punto, è tutto un quiz.

Domani sul Corriere Romagna ulteriori novità clamorose sulla questione societaria.

Quanto voteresti questa pagina?

Clicca sulla stella per votare

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Tag:

Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *