Calcio C, il Rimini e lo stadio: ora tocca al Comune

Ieri una piccola sgambata dopo l’eliminazione dalla poule, poi tutti a cena insieme per chiudere la stagione e dare inizio alle meritate vacanze. Non sarebbe stato malvagio prolungare gli sforzi e giocarsi fino in fondo lo scudetto di Serie D, il Rimini comunque è uscito a testa alta dopo due pareggi contro San Donato Tavarnelle e Recanatese.
Ora il Rimini si proietta in un futuro chiamato Serie C, una categoria prima di tutto da mantenere. Per questo motivo il lavoro del direttore sportivo Andrea Maniero per cercare di allestire una squadra all’altezza della situazione è già cominciato. I contatti sono iniziati in maniera sistematica, anche se è attesa l’ufficialità della sua permanenza che arriverà molto presto (male che vada la prossima settimana) ed è solo una formalità. Seguirà a ruota l’annuncio del Gaburro bis.
Venerdì 10 squadra e staff verranno ricevuti in Comune dal sindaco Jamil Sadegholvaad per celebrare il ritorno tra i professionisti. Dall’amministrazione, che ha già fatto sentire la sua vicinanza, ora sono attese risposte concrete: il rifacimento del manto erboso del Neri e la copertura dei distinti dovrebbero essere le prime mosse.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui