Il centravanti belga Benjamin Mokulu

Ravenna a caccia di punti salvezza, ma il viaggio domenicale si annuncia tutt’altro che agevole. Prima trasferta del 2021 per i giallorossi che nel match delle 17.30 affrontano il Carpi. L’obiettivo è riuscire ad infrangere la maledizione che vede il Ravenna tornare sempre a mani vuote dalle trasferte di questo campionato, una situazione che non può lasciare tranquillo Colucci e che deve essere risolta al più presto per continuare a dare la caccia alla salvezza diretta. Gli avversari hanno puntato su un progetto giovane, che vede qualche uomo di grande esperienza accompagnare tanti prospetti interessanti, diversi movimenti anche in questo mercato che ha visto partire i bomber Biasci e Carletti sostituiti da De Cenco e Mastour. La rosa a disposizione di Pochesci vede anche il neo arrivato Ercolani, nativo di Ravenna con un passato nel settore giovanile del Manchester United e Carlo Martorelli, che in giallorosso ha vissuto due stagioni ed  ha bagnato il suo esordio nel calcio professionistico.

La settimana di lavoro degli uomini di Leonardo Colucci è iniziata con la notizia del grave infortunio a De Grazia, che resterà fuori dai giochi per diverse settimane in seguito alla rottura del malleolo, un’altra tegola dopo il grave stop di Bolis. Ancora assente anche Meli che sta recuperando dalla brutta distorsione alla caviglia rimediata prima della trasferta di Perugia. E’ tornato ad allenarsi con il gruppo invece Caidi che si aggregherà ai convocati. Lo stesso dicasi per il nuovo arrivato, Gianluca Esposito, centrocampista chiamato a portare fosforo e dinamismo nella mediana giallorossa ed indicato ad entrare subito negli schemi di Colucci, viste le tre importantissime assenze in quel reparto. I precedenti in Emilia sono favorevoli agli avversari, che hanno prevalso in ben 9 occasioni, 8 i pareggi e 5 le vittorie del Ravenna. L’ultimo successo giallorosso risale alla stagione 95-96 grazie alle reti di Zauli e Schwoch che fissò il risultato sul definitivo 1-2 dopo il temporaneo pareggio di Cancellato.

Le dichiarazioni di Colucci della vigilia: “Ovviamente mi rode che il Ravenna non abbia ancora fatto punti fuori casa. Noi prepariamo sempre le partite con la consapevolezza di andare in campo per vincerla, con quella cattiveria agonistica che mi contraddistingue. Poi da qui a portare a casa il risultato ci passa qualche errore in meno, qualche tiro in più in porta, qualche contrasto vinto in più… significa che riesci a mantenere il gioco nella metà campo avversaria ed avere più possibilità di fare gol. I miei ragazzi danno sempre il 150%, sarà così anche domenica”

Argomenti:

Carpi

colucci

ravenna calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *