Calcio C, il documento dell’Asl: “Il Cesena non deve muoversi”

In una lettera inviata al Cesena, visto il focolaio di Covid di questi ultimi giorni, l’Asl Romagna (distretto di Cesena) ha raccomandato al club bianconero una serie di misure anti-contagio.

Si consiglia alla società “di utilizzare in maniera non promiscua e collettiva spogliatoi, palestra e altri spazi comuni; privilegiare allenamenti inviduali e non di gruppo, evitare l’esposizione comune e prolungata in mezzi di trasporto collettivo, non esporre altri atleti e personale tecnico esterni alla squadra a possibili fonti di contagio”. Dopo essersi “giocato il bonus” per la gara di oggi contro il Perugia, i bianconeri da calendario dovrebbero fare visita alla Feralpi Salò domenica prossima. Il Cesena inoltrerà il documento alla Lega Pro per informarla della situazione.

Ricordiamo che dopo le sei positività dei giorni scorsi (Ardizzone, Bortolussi, Russini, il tecnico Viali, più un altro calciatore e un membro dello staff di cui non sono stati forniti i nomi) questa mattina ne sono emerse altre cinque. I tamponi molecolari a cui il gruppo squadra si è sottoposto ieri ha evidenziato come il coronavirus abbia infettato altri tre calciatori e altri due membri dello staff bianconero. Il focolaio Covid all’interno dello spogliatoio è fuori controllo e appare inevitabile, a questo punto, l’intervento dell’Asl Romagna a sospendere le attività della prima squadra. Anche perché altri giocatori tra ieri sera e questa mattina hanno accusato sintomi. Domani nuovo giro di tamponi e il sospetto che le positività possano aumentare ancora è reale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui