Calcio C, il Cesena si “trasferisce” a San Zaccaria e due allenamenti saranno a porte aperte

Se contro la Torres il manto dell’Orogel Stadium-Dino Manuzzi presentava larghe fette colorate di giallo a causa della trasemina che era stata effettuata meno di una settimana prima, oggi pomeriggio il colore dell’erba sarà verde naturale. All’occhio l’operazione sembra essere venuta molto bene, ora bisogna vedere alla prova-partita e la risposta sulla tenuta si avrà questo pomeriggio.

Dopo aver fatto la trasemina sul prato dello stadio, lunedì la stessa operazione sarà fatta sul campo in erba di Villa Silvia sul quale si allena abitualmente la prima squadra. Detto che quel campo andrebbe rifatto ex novo in quanto non più performante, si è creato un problema di allenamento per la prima squadra. Problema che è stato risolto sul nascere. Da martedì, giorno della ripresa degli allenamenti, e per 45 giorni il Cesena si allenerà al Centro Sportivo Massimo Soprani di San Zaccaria, impianto che dista una ventina di minuti di auto dall’Orogel Stadium. Il Cesena dovrebbe tornare a Villa Silvia lunedì 7 novembre, quindi due giorni dopo la partita interna contro il Gubbio.

Riaprono le porte


Intanto la società ha anticipato che presto due allenamenti a settimana saranno aperti al pubblico. Le porte di Villa Silvia erano state chiuse nel marzo 2020 per il lockdown e da allora non sono state più riaperte (lo scorso anno con Viali era possibile assistere alle poche sedute in programma all’Orogel Stadium). Gli allenamenti aperti saranno i primi due della settimana. Se non ci saranno contrordini, si dovrebbe iniziare martedì 4 ottobre (o mercoledì 5 ottobre) a San Zaccaria e poi si dovrebbe proseguire per tutta la stagione, anche dopo il ritorno a Villa Silvia.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui