RIMINI – Il presidente del Rimini, Giorgio Grassi, non ha preso per niente bene la decisione del Consiglio Federale di bocciare tutte le richieste della Lega Pro: «Il fatto che siano state cassate quasi per intero le proposte emerse nell’assemblea di Lega Pro, dallo stop ai campionati per mancanza oggettiva delle condizioni necessarie alla ripresa passando per il blocco delle retrocessioni, costituisce senza dubbio una sorpresa. Una bocciatura di questo tipo, di fatto nella sua totalità, è stata una decisione che non ci aspettavamo».

E in una diretta facebook ha attaccato pesantemente Francesco Ghirelli: «E’ una sua sconfitta politica. Le decisioni del Consiglio Federale sono una clamorosa sconfessione del presidente Ghirelli. Ora aspettiamo l’incontro tra Figc e Governo di giovedì prossimo e poi torneremo a confrontarci con le altre società di Serie C: di certo dal 7 maggio, da quando cioè l’assemblea di Lega aveva espresso a larghissima maggioranza determinate posizioni, non è cambiato nulla. Penso, ad esempio, all’aspetto relativo ai protocolli sanitari sul quale molti medici sociali hanno espresso ben più di una perplessità. Se nella sostanza era impossibile continuare qualche settimana fa allo stesso modo lo è oggi».

Argomenti:

consiglio federale

figc

Giorgio Grassi

Lega pro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *