Calcio C, diretta San Donato Tavarnelle-Rimini 1-1 finale

San Donato Tavarnelle-Rimini: 1-1

SAN DONATO TAVARNELLE (4-3-3): Cardelli; Carcani (36′ st Montini), Brenna, Gorelli, Alessio; Rossi, Bovolon (36′ st Regoli), Nunziatini (43′ st Calamai); Russo, Noccioli (19′ st Marzierli), Galligani. In panchina: 1 Biagini, 2 Ciurli, 19 Siniega, 76 Viviani, 4 Calamai, 25 Rossi, 32 Contipelli, 15 Borghi, 75 Gjana, 34 Ubaldi, 91 Lozza. Allenatore: Lamberto Magrini.

RIMINI (4-3-3): Galeotti; Tofanari, Pietrangeli, Allievi, Regini; Delcarro (35′ st Pasa), Tanasa,
Tonelli (1′ st Rossetti); Gabbianelli (21′ st Rosso), Vano (25′ st Mencagli), Piscitella (21′ st Sereni). In panchina: 12 Zaccagno, 22 Lazzerini, 17 Acquistapace, 3 Haveri, 6 Panelli, 83 De Rinaldis, 14 Cherubini, 20 Accursi. Allenatore: Marco Gaburro.

ARBITRO: Ramondino di Palermo

RETI: 18′ pt Vano, 16′ st Gorelli

AMMONTI: Rossi

FINALE: dopo sei minuti di recupero Ramondino di Palermo fischia la fine della partita: 1-1 e primo punto in campionato di un Rimini dai due volti. Bene il primo tempo, meno convinto nella ripresa.

43′ st: tra le fila dei toscani entra l’ex riminese Calamai per Nunziatini.

39′ st: il Rimini forza i tempi ma il San Donato Tavarnelle fa buona guardia

29′ st: clamorosa occasione sprecata da Mencagli che messo davanti al portiere da un assist di Delcarro, tenta il colpo sotto e spedisce fuori sull’uscita di Cardelli.

25′ st: Gaburro cambia anche l’attaccante con Mencagli che prende il posto di Vano il quale non ha ancora i 90 minuti nelle gambe.

21′ st: Gaburro cambia le corsie offensive: fuori un opaco Gabbianelli e al suo posto Rosso, inoltre out l’ottimo Piscitella e dentro Sereni.

18′ st: Piscitella con un tiro a giro di destro costringe Cardelli a salvarsi in calcio d’angolo.

16′ st: pareggio del San Donato Tavarnelle: sugli sviluppi di un calcio d’angolo il difensore centrale Gorelli stacca di testa e trafigge Galeotti

Nel secondo tempo Gaburro presenta Rossetti nel ruolo di mezzala al posto di Tonelli

3′ st: la risposta biancorossa è di Vano che va vicino al raddoppio.

2′ st: Il San Donato parte forte con Sepe che si crea una buona occasione dove però la difesa biancorossa fa buona guardia.

Dopo 924 giorni il Rimini torna oggi a giocare in Serie C. Ancora riecheggia quella sfida in casa della Virtus Verona del 22 febbraio 2020, finita 0-0, prima dello stop per pandemia e della successiva, amarissima retrocessione in Serie D a causa di un… algoritmo. I biancorossi hanno riconquistato con merito il mondo del professionismo proprio grazie al prezioso contributo di un veronese, ovvero l’allenatore Marco Gaburro e, dopo un incoraggiante pre-campionato, sono desiderosi di non steccare l’esordio. Gaburro è carico: «Ho voglia di misurarmi con una situazione toccata in precedenza in momenti diversi (l’ultima a Lecco nel 2019, ndr). Adesso mi sento molto più pronto e maturo, soprattutto sono in una società che mi ha dato tutti gli ingredienti che servono. Sicuramente non sarà facile ma dovremo sempre rimanere compatti dentro e fuori dal campo. Sappiamo che non potremo mai stare sempre “sopra” agli avversari, come accaduto nella passata stagione, dove c’era più che altro da gestire lo stato d’animo. E’ stata una delle preparazioni più lunghe senza gare ufficiali, sono molto stimolato e motivato».

Venendo alla partita, il San Donato Tavarnelle, al debutto assoluto tra i professionisti, è al completo mentre nel Rimini mancano gli squalificati Laverone e Santini e l’infortunato Lo Duca.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui