Calcio C, Pierini e Caturano: Cesena-Teramo 2-0 (rivivi il live)

CESENA-TERAMO 2-0

CESENA (4-3-2-1): Nardi; Candela, Gonnelli, Ciofi, Favale; Berti (17′ st Brambilla), Steffè, Ardizzone (17′ st Ilari); Caturano (24′ st Frieser), Pierini (39′ st Pogliano); Bortolussi (39′ st C. Shpendi). In panchina: 22 Benedettini, 34 Bizzini, 35 Allievi, 45 S. Shpendi. Allenatore: William Viali.

TERAMO (3-4-3): Perucchini; Iacoponi, Soprano, Pinto (1′ st Codromaz); Lombardo (21′ st Mordini), Arrigoni, Fiorani (21′ st Viero), Hadziosmanovic; Malotti, D’Andrea, Rosso (21′ st De Grazia). In panchina: 12 D’Ambrosio, 22 Agostino, 3 Ndrecka 27 Furlan, 25 Papaserio, 29 Forgione, 26 Cisco, 33 Montaperto. Allenatore: Andrea Cupi (Federico Guidi squalificato).

ARBITRO: Mirabella di Napoli

RETE: 4′ pt Pierini, 7′ st Caturano

AMMONITO: Ardizzone, Ilari, Ciofi, Montaperto, D’Andrea, Viero

NOTE: Spettatori 4.660 (1.647 paganti, 3.013 abbonati) per un incasso di 30.149 euro. Angoli 2-0 per il Teramo

49′ st. Finisce qui. Il Cesena supera 2-0 il Teramo grazie ad una prima ora di gioco molto buona. Protagonista Salvatore Caturano: assist per il vantaggio firmato da Nicholas Pierini al 4′ e raddoppio al 51′. Nel mezzo, il capitano si era divorato due palle-gol

48′ st. Un minuto alla fine. Punizione per il Teramo da metà campo. Respinge Gonnelli. Poi Arrigoni prova a segnare da 40 metri; palla decisamente fuori

46′ st. Frieser ruba palla a Viero, che poi ferma con un fallaccio la ripartenza di Shpendi: giallo

45′ st. Quattro minuti di recupero

43′ st. Giallo per D’Andrea

42′ st. Il Cesena sta portando a casa il risultato ma nella mezz’ora finale, da quando sono entrati Brambilla e Ilari, i bianconeri sono praticamente spariti dal campo

39′ st. Pierini chiede il cambio. Esce il 10 ed esce Bortolussi. Dentro Pogliano e Cristian Shpendi. Cesena con il 3-4-2-1. Intanto ammonito Montaperto per un fallo su Favale

37′ st. Frieser gestisce male una ripartenza dopo una palla recuperata e Ciofi deve fermare con un fallo da giallo De Grazia.

34′ st. Miracolo di Nardi: destro dai 25 metri di Viero, deviato da Gonnelli. La palla cambia direzione e Nardi con un riflesso prodigioso la toglie dalla porta e la va poi a bloccare prima dell’arrivo di D’Andrea

31′ st. Contropiede avviato da Frieser per Candela, che arriva fino ai 20 metri poi con il sinistro cerca un varco che non trova

30′ st. Brutto fallo di Arrigoni su Steffè a centrocampo. Il mediano triestino resta a terra

28′ st. Il Cesena si è spento: gli ingressi di Brambilla e Ilari hanno impoverito i bianconeri e Ilari sta rischiando grosso perché non ha il passo per contenere Hadziosmanovic

27′ st. Pierini perde palla tra quattro avversari, Viero avanza fino al limite e calcia con il piatto sinistro su Nardi.

26′ st. Hadziosmanovic punta e salta Ilari, che lo stende: giallo giusto e punizione pericolosa dal lato corto dell’area alla sinistra di Nardi. Bortolussi respinge il cross di De Grazia

24′ st. Cambio nel Cesena: esce Salvatore Caturano, uno dei migliori in campo, entra Dominik Frieser

23′ st. Mordini va a sinistra nei quattro di centrocampo e Hadziosmanovic si muove a destra. Mordini prova il tiro dai 25 metri: palla alta

21′ st. Triplo cambio nel Teramo: dentro Viero, De Grazia e Mordini. Fuori Rosso, Fiorani e Lombardo

20′ st. Prima palla-gol del Teramo nella ripresa: cross di Iacoponi da destra e incornata alta di Rosso.

17′ st. Dentro Brambilla e Ilari per Berti e Ardizzone. Ora Brambilla farà il regista, Steffe e Ilari gli interni di centrocampo

15′ st. Pronti dei cambi in casa bianconera. Si preparano Brambilla e Ilari.

12′ st. Chance in contropiede per il Teramo con Hadziosmanovic che da sinistra trova il rimorchio di D’Andrea, il cui sinistro è bloccato senza problemi da Nardi. Azione nata da un intervento sospetto di Soprano su Bortolussi a campo aperto

10′ st. Berti ruba a centrocampo e inventa una grande traccia per Bortolussi, anticipato dall’ottima lettura di Iacoponi

7′ st CATURANO: 2-0. Centesimo gol in carriera per Salvatore Caturano, che corona una grande prestazione (al netto dei gol falliti) con un bellissimo gol. Bellissima soprattutto l’azione, con il Cesena che muove palla per un minuto buono, quindi Pierini con una giocata geniale apre un’autostrada a sinistra per Favale: cross e colpo di testa da attaccante di razza di Caturano, che la mette nell’angolo opposto. Tutto molto bello

5′ st. Il Cesena sta cercando di addormentare i ritmi in questa ripresa.

1′ st. Nel Teramo dentro Codromaz per Pinto. Si riparte. Subito un fallo di Iacoponi su Pierini e punizione dalla trequarti per il Cesena. Cross di Favale respinto

46′ pt. Finisce qui il primo tempo. Un 1-0 firmato da Pierini al 4′ che sta strettissimo ad un Cesena che si è divorato per tre volte il gol del raddoppio: con Caturano e Pierini al 13′, con Candela al 29′ e ancora con Caturano al 40′.

45′ pt. Un minuto di recupero. E punizione per il Cesena sulla trequarti offensiva. Tutti nell’area del Teramo. Schema ardito e caotico, ma alla fine palla a Bortolussi che trova il modo di calciare dal limite ma trova una respinta della difesa

44′ pt. Ardizzone rischia il secondo giallo per un altro fallo senza senso nella metà campo del Teramo. Proteste legittime degli abruzzesi. Mirabella grazia Ardizzone

43′ pt. Azione di rimessa del Cesena e Favale spara in curva con il sinistro un cross di Steffè

42′ pt. Dall’altra parte contropiede Teramo con Rosso che cerca D’Andrea: Gonnelli è in anticipo ma poi sbaglia l’appoggio e serve Lombardo, che spara sull’esterno della rete

40′ pt. Caturano rientra e subito si divora il 2-0 su lancio di Ciofi dalle retrovie: il capitano aggancia in modo fantastico, ma poi non imita Pierini e da identica posizione del gol grazia il Teramo calciando sul portiere. Incredibile

39′ pt. Si riparte con il Cesena momentaneamente in dieci. Ma Caturano dovrebbe farcela senza troppi problemi

38′ pt. Crolla a terra Caturano dopo un contrasto aereo. L’impressione è che sia ricaduto male sulla caviglia sinistra. Dentro i sanitari

36′ pt. La battuta di Arrigoni è respinta di testa da Ciofi

35′ pt. Follia di Ardizzone, che da ultimo uomo cerca di dribblare di tacco D’Andrea. L’attaccante teramano gli ruba palla e Ardizzone, un metro prima dell’ingresso in area, lo stende: giusto giallo e punizione per il Teramo dal vertice dell’area.

33′ pt. Hadziosmanovic a palla lontana colpisce volontariamente Candela con un colpo poderoso (gomitata?): arbitro e assistente e quarto ufficiale non ritengono di intervenire

29′ pt. Incredibile chance fallita dal Cesena. Per la prima volta Favale arriva al cross: palla delicata per l’inserimento da destra di Candela, che di testa, da 5 metri, mette incredibilmente fuori

24′ pt. Il Cesena finora ha faticato a liberare i due terzini e sulle fasce ha creato praticamente nulla. Anzi, Hadziosmanovic sta facendo soffrire, e neppure poco, Candela.

21′ pt. Nardi nega il pareggio a Malotti: Hadziosmanovic irride Candela e offre all’attaccante esterno, che si accentra e libera un sinistro rasoterra da 20 metri che il portiere devia in corner, togliendolo dall’angolo alla sua destra. Sul corner successivo Nardi esce, respinge e subisce fallo

20′ pt. Fallo robusto di Berti su Arrigoni a centrocampo: poteva starci il giallo

15′ pt. Punizione laterale per il Teramo: Arrigoni scambia con Rosso, il cui cross è messo in angolo da Bortolussi. Bortolussi spazza anche l’angolo successivo di Arrigoni

13′ pt. Cesena per due volte a un passo dal 2-0. Caturano va a pressare il portiere Perucchini, che gli calcia addosso. Il capitano recupera il rimbalzo e, invece di servire Bortolussi a porta vuota, calcia e centra Perucchini. Palla che fila verso centro area, dove arriva in corsa Pierini: destro violento ma centrale che Perucchini blocca in due tempi

11′ pt. Si vede il Teramo ma il cross di Rosso da sinistra è lungo per tutti

10′ pt. Sulla rimessa con le mani successiva, Iacoponi anticipa Favale con la palla che rimbalza ai 20 metri, dove Ardizzone si coordina ma calcia malissimo. Palla decisamente fuori.

9′ pt. Steffè arma il sinistro di Caturano: tiro deviato e poi Iacoponi spazza in fallo laterale

8′ pt. Il Teramo prova ad abbozzare una reazione, ma il Cesena ora gestisce bene

4′ pt. PIERINI: CESENA IN VANTAGGIO. Prima azione del Cesena e bianconeri subito in gol con Nicholas Pierini, che va in doppia cifra in campionato (11 in stagione con la rete in Coppa contro l’Entella) e deve dire un grazie enorme a Caturano, autore di un fantastico assist. Poi, davanti a Perucchini, Pierini ci ha messo tanto del suo con un delizioso scavetto.

3′ pt. Meglio il Teramo in questo inizio: il Cesena non ha in pratica superato la metà campo.

2′ pt. Molto brutto il terreno di gioco dell’Orogel Stadium.

1′ pt. Si parte

Dopo due viaggi tutt’altro che piacevoli a Imola e Pontedera, nei quali il Cesena non ha segnato neppure un gol ed è tornato con un misero punto, oggi alle ore 17.30 i bianconeri cercano il colpo d’ali contro il Teramo. Viali deve fare a meno di 8 giocatori, tutti infortunati: i difensori Calderoni, Maddaloni, Mulè, i centrocampisti Missiroli e Rigoni, gli attaccanti Pittarello, Tonin e Zecca. In campo si rivede Gonnelli, che farà coppia con Ciofi al centro della difesa, con Candela e Favale sugli esterni. A centrocampo, Viali sceglie Steffè in regia con Berti e Ardizzone interni di centrocampo, mentre in attacco Caturano e Pierini supportano Bortolussi. Il Teramo, che in panchina non avrà lo squalificato tecnico Guidi, deve rinunciare a Bernardotto, Rossetti, Cuccurullo, Bouah e Bellucci.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui