Calcio C, flop Cesena: la Carrarese vince in rimonta al Dino Manuzzi 1-2. Rivivi il live

CESENA-CARRARESE 1-2

CESENA (3-4-1-2): Lewis; Ciofi, Prestia (30′ st Kontek), Coccolo; Zecca (37′ st Adamo), Bianchi, De Rose, Calderoni; Saber (20′ st Chiarello); S. Shpendi (30′ st Ferrante), C. Shpendi (20′ st Udoh). In panchina: 23 Minelli, 97 Pollini, 3 Mercadante, 14 Celiento, 6 Bumbu, 17 Adamo, 88 Francesconi. Allenatore: Domenico Toscano.

CARRARESE (3-5-2): Satalino; D’Ambrosio, Marino, Imperiale; Andreoli (16′ st Cicconi), Cerretelli (16′ st Bozhanaj), Mercati (41′ st Schiavi), Della Latta, Coccia; Giannetti, (41′ st Samele), D’Auria (16′ st Energe). In panchina: 12 Gatti, 2 Folino, 33 Frey, 19 Pasciuti, 28 Capello. Allenatore: Alessandro Dal Canto.

ARBITRO: Bordin di Bassano del Grappa.

RETI: 22′ pt Stiven Shpendi, 27′ st Giannetti, 35′ st Bozhanaj

AMMONITO: Mercati, Della Latta, Prestia, Bozhanaj, D’Ambrosio, Imperiale, De Rose

NOTE: Spettatori 7.278 (paganti 1.830, abbonati 5.448) per un incasso totale di 41.470 euro. Angoli: 7-2 per il Cesena.

52′ st. Finisce qui. Cesena sconfitto clamorosamente in casa al debutto. La Carrarese, graziata nella prima ora di gioco, ribalta i bianconeri negli ultimi 20 minuti. Le uscite di Saber e dei gemelli Shpendi hanno fatto crollare fisicamente il Cesena, applaudito comunque dalla curva Mare

51′ st. De Rose si prende un giallo per un fallo a centrocampo. Pochi secondi al termine

50′ st. Uscita sbagliata di Satalino, che regala un corner. Kontek calcia: altro angolo

49′ st. Altra punizione per il Cesena da metà campo: calcia Lewis, respinge Bozhanaj

48′ st. Punizione senza esito e ora contropiede Carrarese con palla sulla bandierina. Gli apuani guadagnano due rimesse laterali

45′ st. Negli ultimi tre minuti non si è praticamente giocato. Sono 6 i minuti di recupero. Ammonito Imperiale per un fallo su Chiarello. Punizione da metà campo, ma gioco fermo per l’ennesimo intervento medico della Carrarese. A terra Della Latta

42′ st. Punizione di Calderoni, sponda di destro di Ciofi e Satalino esce a bloccare. Ora il gioco è sempre fermo. Nel Cesena è entrato male Ferrante, che appare appesantito

40′ st. Il Cesena non ne ha più mentre la Carrarese cambia ancora

37′ st. Tardiva l’uscita di Zecca: al suo posto Adamo. Adamo va a sinistra, Calderoni nei tre dietro e Ciofi sale a centrocampo

36′ st. Le avvisaglie c’erano già da un po’ di tempo: il Cesena dopo un’ora è calato terribilmente e la Carrarese ne ha approfittato.

35′ st. SORPASSO CARRARESE. Bozhanaj porta a spasso Coccolo e spara un destro dai 20 metri che si insacca nell’angolo alla destra di un Lewis poco reattivo.

34′ st. Coccolo in tilt regala palla a Bozhanaj, che calcia alto

33′ st. Ammonito Bozhanaj per un fallettino su Udoh. Calcia Chiarello, la palla sfila ma termina tra le braccia di Satalino

32′ st. Il Cesena sta accusando il colpo: ora contropiede Carrarese sprecato da Giannetti

30′ st. Doppio cambio nel Cesena: dentro Kontek e Ferrante per Prestia e Stiven Shpendi

28′ st. Il peggiore in campo, l’arbitro Bordin, non fischia un fallo di Mercati su De Rose ai 18 metri, poi ammonisce giustamente Chiarello per un fallo sulla ripartenza della Carrarese

27′ st. PAREGGIO DI GIANNETTI. Tutto nasce da un errore clamoroso di Zecca in anticipo e da un fallo laterale a favore del Cesena che l’arbitro inverte. La palla dalla rimessa laterale arriva a Giannetti, che spalle alla porta scherza Coccolo e segna

26′ st. Prestia perde il suo primo duello del match e spende il fallo da giallo a metà campo

25′ st. Udoh per Chiarello, che conquista il quarto corner per il Cesena. La palla di Calderoni si alza e Ciofi prova la rovesciata: palla alta.

23′ st. Il Cesena non riesce a tenere il ritmo del primo tempo e la Carrarese ora sta uscendo.

21′ st. Primo tiro della Carrarese nella ripresa: sinistro di Bozhanaj dal vertice dell’area respinto con i pugni da Lewis. Incredibile il dato dei tiri: in porta 3-1 per la Carrarese, fuori 7-0 per il Cesena. Pur dominando, il Cesena ha calciato una sola volta nello specchio

20′ st. Ecco i cambi: dentro Udoh per Cristian Shpendi, dentro Chiarello per il migliore in campo Saber

19′ st. Altra occasionissima sprecata dal Cesena: è Stiven Shpendi a cestinare l’assist di un incontenibile Saber.

18′ st. Nel Cesena si avvicinano gli ingressi di Udoh e Chiarello

15′ st. Ecco tre cambi: dentro Energe, Boshanaj e Cicconi, fuori D’Auria, Cerretelli e Andreoli

14′ st. La Carrarese pronta a cambiare 4 giocatori

13′ st. Ecco Zecca: spreca un contropiede in superiorità numerica con un destro in curva da 20 metri

10′ st. Il Cesena, a cui manca totalmente l’apporto di Zecca, sta sprecando troppo.

9′ st. Terzo corner per il Cesena. Schema da corner con tre tocchi e poi cross di Stiven Shpendi per la testa di Coccolo, che gira fuori da ottima posizione.

7′ st. Fallaccio di Cerretelli su Cristian Shpendi ma l’arbitro fa proseguire, poi Della Latta abbatte l’ex compagno Saber e viene ammonito

5′ st. Arriva il dato sugli spettatori: sono presenti 7.278 persone

4′ st. Clamorosa palla-gol fallita da Cristian Shpendi. Su assist del gemello, Cristian è solo a 10 metri da Satalino ma calcia clamorosamente fuori

3′ st. Ritmi meno sostenuti in questo avvio di ripresa.

1′ st. Si riparte

48′ pt. Finisce 1-0 il primo tempo.

47′ pt. Contropiede splendido organizzatod da Saber e dai gemelli, con Calderoni che calcia sull’esterno della rete anziché cercare Cristian sul palo lontano.

45′ pt. Finale di tempo molto confusionario e con tantissimi duelli a tutto campo. Due minuti di recupero

37′ pt. Contrasto duro ma regolare tra Mercati e Saber che resta a terra dolorante alla caviglia destra. L’italo-tunisino si alza ed è pronto a rientrare

35′ pt. Fallo da dietro di Mercati su Saber: giallo e punizione per il Cesena ai 30 metri. Bianchi cerca ma non trova Ciofi. Palla sul fondo

34′ pt. Ciofi prima mette in corner di testa un cross di Andreoli, poi anticipa tutti sulla battuta di Mercati.

30′ pt. Un immenso Saber conquista il secondo angolo della partita. Calderoni crossa, la difesa apuana si salva

29′ pt. Saber a un passo dal 2-0: destro terrificante in mischia che esce di un soffio sugli sviluppi di una punizione laterale

27′ pt. Errore di De Rose in impostazione, Saber ferma in modo falloso la ripartenza Carrarese ma viene graziato da Bordin: niente giallo. Punizione di Cerretelli mal calibrata, ma Calderoni regala un corner. Corner senza esito

25′ pt. Stiven Shpendi a un passo dal bis dopo un’azione fantastica di Saber e un tocco geniale di Cristian per il gemello: Marino respinge e salva la Carrarese

22′ pt. STIVEN SHPENDI 1-0: Cesena in vantaggio con Stiven Shpendi alla prima da titolare tra i professionisti. Prestia ruba palla a Giannetti e trova Stiven dentro il cerchio di centrocampo. Palla larga al gemello Cristian e splendida giocata per Saber, che dalla linea di fondo inventa un assist geniale per il semplice tocco a porta vuota di Stiven Shpendi.

21′ pt. Liscio di Prestia su rimessa laterale di Coccia: D’Auria si presenta al limite e chiama Lewis alla presa a terra.

18′ pt. Punizione laterale per il Cesena vicino alla linea di fondo: calcia Calderoni e la palla termina alta

17′ pt. Bel recupero di De Rose e ripartenza bianconera, con Saber che calibra il cross a metà strada tra Bianchi e Cristian Shpendi: Imperiale libera

15′ pt. Cesena fin qui volitivo, aggressivo ma poco qualitativo. Finora l’ex Satalino è stato impegnato solo da due cross mal calibrati di Zecca e Saber

14′ pt. Zecca non si accorge del passaggio di Ciofi, perde palla e perde di vista Coccia: cross morbido e colpo di testa centrale di Cerrettelli che Lewis blocca sereno.

12′ pt. Punizione guadagnata da Stiven Shpendi a sinistra. Calderoni cerca ma non trova Prestia. La difesa della Carrarese libera

10′ pt. Prima azione della Carrarese, imbastita dall’ex Andreoli. Poi Coccolo rimedia a un’incertezza di Prestia e fa carambolare palla su Giannetti e guadagna la rimessa dal fondo.

6′ pt. Cesena sempre in spinta, ma la Carrarese sta molto bassa e stretta e concede pochi spazi ai bianconeri

3′ pt. Azione insistita bianconera e Zecca conquista il primo corner. Calcia Calderoni, Zecca di testa alza in curva

2′ pt. Zecca rovescia in area da destra, Cristian Shpendi spinge D’Ambrosio: fallo netto.

1′ pt. Si parte con 6 minuti di ritardo. Il Cesena attaccherà verso la curva Mare, con Luca Lewis che si posiziona nella porta sotto la curva Ferrovia

Squadre in ritardo. Quaterna arbitrale e i due schieramenti sono ancora all’interno del tunnel. Ecco le squadre uscire dal tunnel con quasi 4 minuti di ritardo. Scoperto il motivo: non funzionava il microfono di uno dei due assistenti ed è stato necessaria la sostituzione del microfono.

Toscano sorprende con i gemelli Shpendi titolari e con Luca Lewis in porta. Nella Carrarese subito in campo il faentino Andreoli, ex del Cesena al debutto assoluto in Serie C. Incredibile la pre-tattica della Carrrarese, che aveva annunciato ufficialmente 19 convocati e invece oggi si presenta con anche Frey, Schiavi e Samele, che erano stati dichiarati assenti: i tre vanno in panchina.

Sono attesi quasi settemila spettatori oggi all’Orogel Stadium-Dino Manuzzi per il debutto del Cesena in campionato. Contro la Carrarese, che sarà scortata da 84 tifosi, lo stadio ribollirà d’amore per i bianconeri: 5.381 gli abbonamenti venduti fino a ieri, 1.031 i biglietti staccati in prevendita. Toscano e i suoi giocatori non vedono l’ora: «Abbiamo tanta voglia di iniziare questo percorso – le parole del tecnico – vogliamo cominciare forte e soprattutto vogliamo mostrare la nostra impronta e la nostra identità. Il debutto in campionato è sempre un’incognita per tanti motivi e perché questa è la prima partita vera della nuova stagione, dentro un girone tosto e dove non ci sarà nulla di scontato. L’entusiasmo che si respira in città mi fa piacere, lo apprezzo: vuol dire che stiamo trasmettendo qualcosa, per questo motivo mi aspetto tantissima gente al Manuzzi e mi aspetto, come avevo sottolineato nel giorno della mia prima conferenza, che tutti coloro che verranno allo stadio possano giocare la partita assieme a noi». Cesena nel novero dei favoriti, però «Reggiana ed Entella sono davanti perché hanno un organico consolidato e lo stesso allenatore dell’anno scorso, peraltro la Reggiana viene da una stagione da 85 punti, perciò noi dovremo innanzitutto cercare di colmare questo gap e lavorare per diventare i più forti».

Tra i bianconeri sono assenti Albertini e Corazza per squalifica, Brambilla per infortunio. Carrarese senza lo squalificato Pellagatti e gli indisponibili Grassini, Pinto, Plescia, Bramante e Bertipagani.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui