Calcio C, definita la scaletta che porterà Lewis alla guida del Cesena

Una settimana al cambio epocale e tutto è già stato definito. Un tutto che si concentra però in una transazione monetaria da 1,8 milioni di euro attesa entro la fine della settimana. Dopo le ultime “video-call” della scorsa settimana e alla luce della volontà palesata da Robert Lewis di rendere più snello e immediato il passaggio del 60 per cento del club a Jrl Group, il bonifico sarà uno solo da 1,8 milioni di euro ed è atteso nelle casse della Holding Cfc, che detiene la totalità delle azioni del Cesena, per la giornata di venerdì.

Jrl Group, che ha sede nella 57ª Strada a New York e che ha negli avvocati Robert Lewis e Jeffrey Rosenblum i due proprietari, da lunedì sarà il socio di maggioranza. Davanti al notaio Maltoni verrà firmato il nuovo atto. Contestualmente il vecchio cda si dimetterà in blocco e ne sarà nominato uno nuovo, composto da 5 membri. Tre li nominerà Jrl Group (molto probabile che due posti spetteranno a Robert Lewis e Jeffrey Rosenblum) e due l’attuale proprietà del Cesena Fc. Quali saranno questi due nomi lo stabilirà l’assemblea dei soci, convocata in seduta straordinaria per le ore 18 di giovedì: visto che Patrignani, che da lunedì non sarà più presidente del club, ha deciso di farsi da parte, quasi certamente l’attuale compagine sociale opterà per Lelli e Padovani. Nell’assemblea di giovedì, il cda della Holding Cfc aggiornerà tutti i soci del buon esito della trattativa con Lewis e poi farà il punto sull’aumento di capitale di 300mila euro, visto che i 28 soci devono esercitare il diritto di opzione entro venerdì. L’aumento da 300mila euro sarà effettuato tutto dall’attuale compagine sociale (capitale che salirà a 900mila). Nel fine settimana, poi, ci sarà l’arrivo di Lewis in Romagna, che domenica, alla vigilia della firma del passaggio di proprietà che lo farà diventare Ceo del Cesena Fc, sarà all’Orogel Stadium-Dino Manuzzi per assistere al match tra la squadra di Viali e il Siena.

Il milione e 800mila euro che Jrl verserà in settimana, resterà interamente nelle casse societario e sarà gestito dagli attuali soci: un milione e 300mila euro serviranno per chiudere la stagione in corso, i restanti 500mila per partecipare al mercato di gennaio. Se gli attuali soci, che a gennaio avranno il 40 per cento, investiranno tutta quella cifra, significa che Jrl Group metterà sul piatto altri 750mila euro. Quindi Zebi potrebbe avere a disposizione fino un milione e 250mila euro per la campagna acquisti invernale. In fondo… un fondo investe per fare profitto. E per fare profitto con una società di Serie C italiana c’è una sola via: scalare le categorie fino alla Serie A nel minor tempo possibile.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui