Calcio C, De Feo: “Imolese, ripagherò la tua fiducia”

La scorsa settimana il ritorno a 90’ filati dopo quasi 2 anni, questa volta invece il ritorno al gol con una doppietta. Da una settimana a questa parte, il “qualcosa in più” nel motore dell’Imolese si chiama Gianmarco De Feo, trequartista rossoblù che con la sua doppietta ha ribaltato la Recanatese e regalato alla squadra di Antonioli la seconda vittoria stagionale. Un gol per tempo, “banale” il primo su inserimento dopo la torre di De Sarlo e “strano” il secondo con una parabola di destro che, quasi dalla linea di fondo, ha scavalcato Fallani. Uno di quei tiri che magari provi a fine allenamento, ma che stavolta ha consegnato 3 punti all’Imolese: «È chiaro che ci si deve provare, ma la componente fortuna – ammette De Feo, ai primi 2 gol segnati con la maglia dell’Imolese – è stata preponderante. Dopo un’annata in cui tutto mi era girato male a livello personale, un po’ di fortuna ci vuole. La mia dedica dopo il gol del pareggio? È per la mia compagna Valentina e per mio figlio Leonardo, ci tenevo a dedicare a loro un gol. Con questa vittoria abbiamo concluso una bella settimana: i ragazzi vanno elogiati per quanto sono riusciti a fare mercoledì scorso in Coppa Italia perché non era certo scontato, poi aver battuto la Recanatese ha concluso bene questo ciclo. Bisogna imparare a tenere alta la concentrazione perché bisogna cercare di abituarsi a settimane come quella appena trascorsa e per farlo dobbiamo continuare a lavorare così come stiamo facendo. Questo gruppo è cresciuto molto: chiunque giochi dà sempre il massimo, noi giocatori esperti stiamo dando una mano e tutti i giovani stanno rispondendo presente. È un periodo positivo, dobbiamo continuare così. Mi è sempre piaciuto far segnare gli altri, non sono ossessionato dal gol ma importanti sono la prestazione ed il risultato».

Gli 8 punti certificano una partenza positiva dell’Imolese, la quale nelle ultime 2 gare si è goduta un De Feo che è la bella copia di quella sbiadita che da gennaio a maggio aveva vestito la maglia rossoblù: «Penso che sia una questione di testa per quello che mi riguarda: il tecnico, il direttore, il presidente ed i compagni mi hanno voluto, mi hanno cercato e fatto sì che riuscissi a tornare un giocatore importante facendomi sentire la loro fiducia. Mi fanno sentire più al centro dell’Imolese, un giocatore sul quale puntano: ora sto piano piano entrando in forma e spero davvero di riuscire a continuare così. La scorsa estate sono stato penalizzato da quanto successo l’anno scorso: su di me sono girate voce che non sono reali, sono un ragazzo che non ha mai creato problemi. Ho avuto un’altra possibilità e spero di ripagare tutti sul campo».

UNDER 14 PROFESSIONISTI

Il Rimini va a puntocontro la Reggiana,ko le altre romagnole

Tre sconfitte e un pareggio per le quattro squadre di casa nostra nella 4ª giornata del campionato Under 14. Il punto lo porta a casa il Rimini: 0-0 contro la Reggiana. Sconfitte esterne per il Cesena (4-1 a Parma, con gol della bandiera di Benassi su rigore) e San Marino (3-0 in casa del Sassuolo), ko interno dell’Imolese (0-2 contro il Modena).

Gli altri risultati: Bologna-Spal 4-3, Piacenza-Fiorenzuola 3-0.

CLASSIFICA

Così dopo 4 giornate: Bologna e Parma 12 punti, Sassuolo e Modena 9; Rimini 7; Cesena, Spal e Piacenza 6; Reggiana 4;

Imolese, San Marino e Fiorenzuola 0.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui