Calcio C, da migliorare a vincere: a Cesena cambia il verbo dell’estate

Migliorare e vincere. Sono questi i verbi che fotografano l’uno l’estate 2021 e l’altro l’estate 2022 del Cesena. Se un anno fa, dopo il 7° posto della stagione precedente, l’obiettivo del club era quello di continuare a crescere, alzando l’asticella in classifica e puntando ancora sui giovani, a cominciare dal diktat del minutaggio per accedere ai contributi della Lega, a distanza di 12 mesi la prospettiva è drasticamente cambiata. La missione della nuova proprietà a stelle e strisce è una: riportare il Cavalluccio in B nel minor tempo possibile. Quindi si deve provare a vincere il campionato entro questo o il prossimo anno.

Da gennaio è decaduto l’obbligo di schierare almeno tre under dalla palla al centro e naturalmente sarà così anche dal prossimo 28 agosto, quando Mimmo Toscano potrà scegliere la formazione senza sfogliare le carte d’identità dei suoi giocatori e senza mettersi a fare calcoli sui 271 minuti da raggiungere. Un altro segnale importante arriva dalla campagna acquisti. Il mercato aprirà ufficialmente il 1° luglio, ma quest’estate il Cesena ha scelto di mettersi in moto velocemente e di cambiare completamente l’identikit dei primi acquisti, dopo aver cambiato direttore sportivo e allenatore.

Largo ai giovani

Un anno fa il club scelse di confermare Zebi e Viali, ma il mercato non decollò subito. Anzi, la partenza fu nel segno dei giovani: i primi due acquisti della stagione 2021-2022, ufficializzati a metà luglio, rispondevano al nome di Giovanni Nannelli e Andrea Adamoli. Il primo arrivò a costo zero dopo una buona stagione alla Lucchese, con la speranza (poi sfumata in fretta) di ritrovarsi in casa un nuovo Collocolo; il secondo fu il primo prestito under proveniente da un club di A o di B (l’Empoli). Prima di arrivare a Cesena, l’esterno offensivo classe 2000 vantava solo un campionato e 35 gettoni tra i professionisti, praticamente gli stessi numeri del terzino sinistro classe 2001, reduce dal primo campionato con i grandi (29 presenze). Qualche giorno dopo arrivò un altro under come Antonio Candela, in prestito dal Genoa, mentre a titolo definitivo venne acquistato Carlo Ilari, il primo calciatore over ufficializzato il 16 luglio 2021, con alle spalle 9 campionati di C. Dei primi quattro acquisti, solo Candela è diventato ben presto un fattore, Ilari non è mai riuscito a trovare continuità e a lasciare il segno, mentre Nannelli e Adamoli sono stati ceduti a gennaio.

Esperienza al potere

Un anno dopo, i primi due volti nuovi del Cesena di Stefano Stefanelli e Mimmo Toscano rispondono al nome di Mario Mercadante e Alessandro Albertini, due profili che conoscono perfettamente la C e che sono alla ricerca di una nuova esperienza a 27 e 28 anni. Il difensore pugliese classe 1995 arriva in Romagna dopo otto campionati di Lega Pro e 192 presenze complessive tra Savoia e Monopoli, dal quale si svincolerà ufficialmente il 30 giugno; l’esterno classe 1994, già svincolato dopo l’esclusione del Catania, ha numeri praticamente identici: 9 campionati di C in carriera con oltre 200 presenze. I primi due nuovi acquisti, insomma, vantano più di 400 partite in terza serie, ma allo stesso tempo non hanno ancora raggiunto la soglia dei 30 anni. Il terzo sarà Kontek: viene da un’esperienza in B, ma soprattutto ha vinto l’ultimo campionato di C al quale ha partecipato, due anni fa con la Ternana.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui