Calcio C, Colucci:«Perugia più forte, il mio Ravenna ha dato tutto»

Troppo più forte il Perugia: e così dopo lo 0-3 del Benelli, le ultime chance per disputare i play-out il Ravenna dovrà giocarsele nelle sfide finali contro Arezzo (domenica sera in Toscana) e Carpi (il 25 aprile al Benelli). I giallorossi hanno iniziato piuttosto bene la partita, ma dopo mezz’ora il Perugia ha preso campo, fiducia, dominio e risultato. Per Leonardo Colucci la differenza tecnica era ardua da colmare: «Non si poteva fare di più. Il Ravenna ha giocato una buona partita, soprattutto un bel primo tempo. Fino a quando le forze e le energie ci hanno sorretto abbiamo creato difficoltà ai nostri avversari, basti pensare che per venir fuori da questi problemi hanno dovuto cambiare modulo. Nel secondo tempo il Perugia poi è riuscito a fare 5 sostituzioni e noi non potevamo fare altrettanto. A quel punto il divario si allargava. Il Perugia è squadra più strutturata, più fisica, mano a mano che passava il tempo potevamo reggere l’urto solo con l’organizzazione. Alla fine la differenza fisica si paga e questo tour de force di partite con pochi giocatori disponibili pesa abbastanza».

Ora probabilmente al Ravenna servono due vittorie per poter sperare di arrivare ai play-out. Colucci fa il punto sulla condizione della sua squadra alla vigilia dell’ultimo sprint. «Ho già detto ai ragazzi dopo la partita di alzare la testa e di pensare alle prossime partite. Il morale c’è, ma le forze sono quelle e i numeri sono quelli: siamo in quindici. Con queste forze dovremo affrontare queste due battaglie, cercando anche di essere più bravi e più cinici, di non perdere palloni e di far gol quando ci capita l’occasione».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui