IMOLA – C’è un denominatore comune, anzi un numero, che l’Imolese deve cercare di fotocopiare durante questo campionato cominciato con il piede giusto a Padova, dove i rossoblù hanno chiuso con la porta inviolata. Quel numero è 0.91, ovvero la media fra gare giocate e reti subite che Roberto Cevoli ha confezionato nelle due precedenti esperienze su panchine di C con il Renate nella stagione 2017-18 (31 reti subite in 34 gare) e con la Reggina nel campionato 2018-19 (33 gol al passivo nelle 36 partite giocate). Un numero che, fra le due gare di play-out con l’Arzignano e quella di domenica scorsa a Padova, la squadra rossoblù per ora ha migliorato, visto che l’unica volta che Cevoli ha visto gli avversari esultare è stata quando al tramonto della gara di andata Barzaghi ha fatto centro al Gavagnin-Nocini. Quel Gavagnin Nocini nel quale domenica l’Imolese inaugurerà la serie di gare “casalinghe” (le virgolette sono d’obbligo, vista la indisponibilità del Galli) contro la Virtus Verona, avversario e campo contro i quali la difesa rossoblù sarà chiamata confermare quanto fatto a Padova dove l’attacco avversario è stato ridotto ai minimi termini quanto ad occasioni concesse. Una difesa nella quale erano due gli esordienti assoluti in C (Siano e Pilati) che se la sono cavata con sufficiente sicurezza guidati al centro da quel Rinaldi che all’Euganeo ha giocato la sua prima gara ufficiale con l’Imolese. Il train d’union fra passato e presente è ovviamente rappresentato da capitan Carini, impiegato sul lato sinistro dello schieramento difensivo a 3 “fisicato” che non è mai andato in sofferenza sui palloni alti e che, dalla panchina, riceverà man forte da Boccardi-Cerretti-Angeli in caso di necessità come accaduto nel finale di domenica con l’ingresso di Boccardi, giunto alla presenza complessiva numero 115 con la maglia della squadra del presidente Lorenzo Spagnoli.

Intanto, questa mattina il presidente dell’Imolese era al temporary store rossoblù di via Aldrovandi 11, dove si può sottoscrivere l’abbonamento e acquistare i prodotti ufficiali del club.

Sul fronte mercato, si balla sulle punte: con Chinellato ormai diretto verso la Pistoiese, a Imola è in arrivo Stanco dal Cittadella

Argomenti:

CEVOLI

Lega pro

serie c

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *