Calcio C, Cesena: stipendi e iscrizione, la settimana della verità

La promozione in B del Lecco è qualcosa che farà male in eterno ai cesenati. Il fatto che abbia spazzato via il Foggia (doppia vittoria, 5-2 nel computo dei gol realizzati) fa capire quanto la squadra più forte del lotto fosse il Cesena. Ma i 16 tiri nello specchio in due partite scoccati dai bianconeri contro Melgrati (autore di 12 parate e salvato due volte dai pali) non sono riusciti a produrre più di 2 gol, gli stessi segnati dal Lecco con 4 tiri. Una promozione che il Cesena ha gettato nella spazzatura. Una delusione formato gigante che però adesso va messa da parte. Perché da oggi si deve ripartire. E si è già in ritardo. Per chiudere l’argomento finale: il Foggia che resta in C significa anche il ritorno a Cesena di Kontek per fine prestito. In caso di B sarebbe infatti scattato l’obbligo di riscatto.

Stipendi e rilancio di Aiello

Dunque, il tempo stringe. Entro domani va perfezionata l’iscrizione al campionato. Oggi (salvo colpi di scena inimmaginabili) saranno effettuati i bonifici della mensilità di maggio e a quel punto il segretario generale Marco Valentini, per il quale l’ultima settimana è stata particolarmente stressante, potrà andare a Firenze a consegnare il tutto. Poi la proprietà dovrà comunicare le sue intenzioni in merito al futuro. Entro la settimana sono attese novità, con l’organizzazione del club che sarà modificata. Al timone resterà la famiglia Aiello, che proverà a chiudere il binomio con Robert Lewis. L’attuale Ceo, sotto contratto fino a dicembre, dovrebbe accettare l’uscita di scena ma in cambio chiederà una buonuscita e, voci che rimbalzano dai piani alti del mondo del calcio, potrebbe imporre anche l’assunzione di Artico (il quale ha preannunciato il suo arrivo in Romagna in settimana). Il timone del comando resterà a Jrl, che nel frattempo ha “imbarcato” nuovi investitori americani (ad esempio Bruce Mandell e John Pavia, che hanno accompagnato John Aiello in alcuni degli ultimi viaggi in Italia) e che nei mesi scorsi ha flirtato anche con possibili investitori europei (due tedeschi portati in visita a Cesena da Luigi Filippo Ecuba, assunto dal club bianconero all’inizio di dicembre come Managing Director Corporate e licenziato a metà gennaio per divergenze con Robert Lewis).

Oltre alla composizione di Jrl, ci sono tanti altri punti da capire, o meglio, da chiarire: chi guiderà “fisicamente” il club, in quanto John e Michael Aiello saranno quasi sempre negli Usa per impegni di lavoro; chi guiderà l’area sportiva (ad esempio: si faranno imporre Artico e il suo assurdo contratto triennale?); quale sarà il budget; quale sarà l’obiettivo per il campionato che verrà; a chi sarà affidata la guida tecnica del settore giovanile e altro. Insomma, ha l’aria di essere la settimana della verità. E non ci si annoierà.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui