Calcio C, Cesena: sta arrivando il vero Missiroli

A novembre, nella bolgia di Reggio Emilia, ci aveva pensato la traversa a cancellare il suo primo gol con la maglia del Cesena. Mercoledì sera, in un altro derby, è stato invece il signor Matteo Pressato di Latina a strozzare l’urlo di Simone Missiroli, che nel secondo tempo del Galli aveva portato in vantaggio il Cavalluccio firmando appunto la prima rete stagionale. Un gol cancellato da una decisione sbagliata dell’assistente: guardando le immagini, nessun giocatore del Cesena (compreso naturalmente Missiroli) è mai finito al di là del penultimo difendente sul pallone scodellato da Caturano. Nessun incrocio, nessun fuorigioco passivo, nessuna posizione sospetta, ma solo un difensore di casa (Milani) che si addormenta e tiene in gioco di un metro tutti, compreso “Missile”. Al di là dell’errore da matita blu e della moviola, per la terza partita consecutiva sono arrivati segnali importanti da uno degli uomini più attesi.

Doppietta

Dal debutto contro il Modena dello scorso 28 settembre a oggi, solo una volta Missiroli aveva giocato due gare intere consecutive: era successo domenica 12 dicembre a Carrara e domenica 19 dicembre al Manuzzi contro il Siena. Appunto, in due domeniche, quindi a distanza di sette giorni. Questa volta il centrocampista calabrese ha fatto il pieno di minuti nel giro di quattro giorni, tra Vis Pesaro e Imolese, chiudendo a testa alta entrambe le partite. L’antipasto di Ancona aveva permesso di assaggiare a gara in corso le qualità, il peso e l’esperienza del giocatore più titolato della rosa, mentre la meritata “doppietta” contro Vis e nel derby ha offerto una nuova conferma: le quotazioni di Missiroli sono decisamente in rialzo e nella volata finale potrebbe davvero diventare un fattore nel cammino del Cesena. Con Rigoni infortunato e Brambilla in panchina, ha funzionato l’idea di Viali di affidare al “Missile” la regia della squadra. Missiroli non si è fatto apprezzare solo in fase di costruzione (è stato il migliore nel grigio primo tempo del Cesena, ha cantato e portato la croce nel Lato B al netto del gol), ma anche nel recupero alto del pallone, dimostrando di essere il più continuo tra i centrocampisti rovesciati sul campo dall’allenatore del Cavalluccio al Galli.

Numeri

Se gli acquisti di gennaio (Pittarello escluso) non sono ancora riusciti ad inserirsi nei meccanismi del Cesena (Frieser) o a lasciare tracce (lo sfortunato Allievi e Calderoni), l’acquisto di fine settembre (appunto Missiroli, che arrivò a stagione in corso da svincolato) potrebbe diventare il miglior acquisto di marzo per la Romagna bianconera, che nel girone di andata ha atteso a lungo un calciatore dal passato importante ma quasi mai decisivo nell’economia del campionato.

Nel fatturato di Missiroli per il momento sono entrati solo due assist: uno per Bortolussi a Teramo e uno per Pierini nove giorni fa nella trasferta di Ancona, prima della pennellata all’incrocio del numero 10.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui