Calcio C Cesena, si teme un focolaio: a rischio la gara col Perugia

Timore di un possibile focolaio di coronavirus nel Cesena Fc. Non solo Bortolussi: altri tre elementi del gruppo squadra (un calciatore e due membri dello staff) sono a rischio. Se oggi, una volta refertati i tamponi molecolari eseguiti ieri, dovessero essere accertate nuove positività, oltre a quelle di Ardizzone e Russini già comunicate sabato, non è neppure escluso che l’Asl possa indicare lo spogliatoio del Cesena come focolaio attivo e chieda la sospensione delle attività, facendo di fatto rimandare la partita di mercoledì con il Perugia. Ma non è neppure escluso che, nel caso in cui oggi emergessero le positività di almeno due calciatori ma non ci fosse alcuna presa di posizione dell’Asl, possa essere il Cesena a decidere di giocarsi il “jolly” in base al comma 4 del Comunicato ufficiale 54 della Lega Pro in cui si legge che «se in un arco temporale di 5 giorni solari consecutivi, 4 o più calciatori della rosa della prima squadra di una società dovessero risultare positivi, la stessa potrà, una sola volta nell’arco della stagione regolare del campionato Serie C, inoltrare alla Lega Pro istanza di rinvio della gara di campionato successivamente in programma, purché la richiesta venga formulata entro le 48 ore che ne precedono la disputa». In giornata l’esito dei tamponi molecolari.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui