Calcio C, Cesena: operati Minelli e Prestia, ecco i tempi di recupero

Nei giorni scorsi Stefano Minelli e Giuseppe Prestia sono finiti sotto i ferri. A Minelli sono state inserite viti per bloccare le ossa nella posizione corretta dopo la lesione a carico del primo metatarso del piede sinistra; ieri a Prestia è stata ridotta una frattura a una mano (osso rotto in due punti), eredità della partita contro la Torres. Notizie che il Cesena non ha comunicato. Minelli ne avrà per almeno un mese e bene che vada potrebbe rivedersi contro il Gubbio (appena starà bene, giocherà); Prestia è ai box per una distrazione al polpaccio e non per l’intervento alla mano (senza le noie muscolari, giocherebbe con un tutore) e si conta di rimetterlo in campo per la partita di Siena di lunedì 10 ottobre.
Resta però il silenzio che sta ovattando l’attività della prima squadra. Fino a questa mattina il Cesena si è allenato in una Villa Silvia ancora rigidamente, e poco comprensibilmente, chiusa a un pubblico fatto di gente per bene e appassionata, gente che era solita salire sul terrapieno al fianco del campo semplicemente per osservare più da vicino quei volti per i quali tifa la domenica. Dalla prossima settimana e almeno fino al termine di ottobre, il Cesena lascerà Villa Silvia (saranno fatti altri lavori al manto erboso del campo della prima squadra) e si trasferirà allo stadio di San Zaccaria. E non è escluso che presto le porte, a San Zaccaria prima e a Villa Silvia poi, saranno aperte per un paio di giorni a settimana.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui