Calcio C, Cesena, gol dopo 19 secondi: Stiven Shpendi da record

Al Pantano, il quartiere dove è collocato lo stadio Tonino Benelli, Stiven Shpendi ha impiegato 19 secondi per destreggiarsi nel fango e mettere la palla in rete. Tanto il tempo trascorso dalla ripresa del gioco dopo il suo ingresso in campo al posto di Corazza (60’38”) a quando la palla è entrata in rete (60’57”): il gemello è entrato nella storia perché il suo è il gol più veloce di un panchinaro del Cesena.

Record battuto

La prima rete bianconera di un subentrato risale a Cesena-Como 2-1 del 28 settembre 1969 (Serie B) e porta la firma di Vasco Dugini, entrato a inizio ripresa e a segno al 58’. Più recente era il record di 40 secondi detenuto fino a sabato da Andrea Ferretti in Cesena-Treviso del campionato cadetto 2007-2008. Una rete, peraltro, realizzata in un contesto differente rispetto a quello della gara di Pesaro, ma con una dinamica non molto diversa. Al 90’ Ferretti prese il posto di Djuric quando il risultato era già al sicuro sul 3-1 e si attendeva solo il fischio finale. Ci fu il tempo, comunque, per arrotondare il vantaggio. Moscardelli avanzò sulla destra, cedette la palla a Botta, che, a sua volta, rifinì per Ferretti, lesto a mettere in rete da due passi. Il 4-1 definitivo bagnò il debutto di Igor Campedelli nelle vesti di nuovo presidente del Cesena. Includendo le gare di coppa Italia, molto veloci (un minuto e poco più) sono stati pure Augusto Gabriele in Cesena-Catanzaro 2-0 del 1982-’83 e Giuseppe Panico in Empoli-Cesena 1-2 del 2016-2017.

Due minuti

Anche due giri di lancette non sono molti per segnare, come quelli necessari ai panchinari Franco De Falco in Genoa-Cesena 4-2 del 1978-’79, Cristiano Masitto in Cesena-Prato 3-0 del 1997-’98, Mattia Graffiedi in Reggiana-Cesena 1-1 del 1998-’99. Per importanza può essere considerato quest’ultimo il gol più pesante, paragonabile a quello di Stiven, anche se non regalò i tre punti ma un pareggio in trasferta contro una diretta concorrente nella lotta per la salvezza in B, poi conquistata dalla squadra di Alberto Cavasin. Graffiedi all’epoca aveva 19 anni come Shpendi. E poi ancora in coppa Italia c’è un precedente al Benelli con German Denis in Vis Pesaro-Cesena 1-3 del 2002- 2003 e lo stesso argentino una settimana dopo in San Marino-Cesena 0-4. Infine, sempre due minuti dopo l’entrata in campo, Gian Battista Scugugia, con un tiro da metà campo nel finale, consegnò ai bianconeri la prima vittoria assoluta nel Torneo Anglo-Italiano in Cesena- Luton Town 2-1 del 1995-’96 .

Pancu il più veloce

In assoluto, compresi cioè i giocatori titolari, il gol più veloce nella storia del Cavalluccio rimane quello di Daniel Pancu che dopo 11 secondi dal fischio iniziale sbloccò il risultato in Vicenza-Cesena del 1999-2000 e illuse la squadra di Nicoletti. Finì infatti 3-2 per i veneti, dopo che i romagnoli si erano addirittura portati sullo 0-2. Una sconfitta che a due giornate dal termine si rivelerà decisiva per le sorti dei bianconeri avviati alla retrocessione. Furono invece il preludio alla vittoria le reti lampo di Dario Hubner dopo 13 secondi in Cesena-Udinese 2-1 del campionato di B 1994-’95, di Crescenzo Scungio dopo 23’’ in Cesena-Lazio 2-1 della Coppa Italia 1973-’74 e di Francesco Campagna dopo 29’’ in Cesena-Santarcangelo 3-0 del campionato di Serie D 2018-2019.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui