Calcio C, Cesena: ecco le strade che portano al terzo posto

Un traguardo alla portata e un altro sempre più difficile da raggiungere. Per blindare il terzo posto nel girone B, il Cesena è padrone del proprio destino, ma per diventare la migliore terza dei tre gironi la strada si è decisamente complicata.


Il Cesena è terzo se…

Il Cavalluccio ha un obbligo: concentrarsi su Siena-Cesena. In caso di vittoria in terra toscana, il Cesena sarà matematicamente terzo. Ma sarà terzo al 99.9 per cento anche in caso di pareggio, a patto che il Pescara non vinca con 7 o più gol di scarto contro l’Imolese. Al contrario, se il Cesena dovesse perdere, rischierebbe di essere superato, ma solo se gli abruzzesi dovessero battere l’Imolese. Con un segno “x” o un segno “2” all’Adriatico, i bianconeri sarebbero sempre terzi.


La migliore terza

Passando al secondo obiettivo, che garantirebbe lo status di testa di serie anche nei quarti di finale, a 90’ dalla fine della stagione regolare è la FeralpiSalò la grande favorita. Il successo di ieri a Piacenza (0-2) ha permesso ai Leoni del Garda di superare il Cesena sia in termini di punti (68-66), sia in termini di vittorie complessive (20-18), cioè i primi due criteri che serviranno per individuare la migliore terza. Guardando il girone A, dove il Renate, già sicuro del quarto posto, si è garantito il pass per i playoff nazionali, alla Feralpi basterà battere proprio i lombardi di Cevoli per essere la migliore terza, irraggiungibile da tutti a quota 71. Ma la Feralpi sarebbe davanti al Cesena anche in caso di pareggio e contemporanea vittoria del Cavalluccio a Siena (69 punti a testa, ma lombardi avanti per il maggior numero di vittorie). Nel girone C, alla luce dei risultati di ieri sera, Catanzaro e Avellino sono saliti a quota 64 punti, che diventano 67.5 con il coefficiente. Il Palermo, che ieri ha riposato, resta a 63, cioè 66.5 punti.


Direttore sportivo

Nel frattempo, con la squadra di Viali che si ritroverà domani a Villa Silvia per la ripresa degli allenamenti verso Siena, il Cesena continua a guardarsi intorno in vista della prossima stagione. Il primo passo sarà la scelta del nuovo direttore sportivo, che dovrebbe prendere il posto di Moreno Zebi. Il responsabile dell’area tecnica Massimo Agostini, che ha già cominciato le consultazioni sondando e incontrando due direttori sportivi di esperienza come Meluso e Lupo, avrebbe preso informazioni e contattato anche Sandro Federico, canadese di origine e abruzzese d’adozione, diesse del Teramo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui