Calcio C, Cesena: alla scoperta dello staff di Toscano

Dal prossimo mese Napoli, Alessandria e Nocera non saranno solo tre puntini sulla cartina geografica dell’Italia, ma anche le tre guardie del corpo di Mimmo Toscano sulla panchina del Cesena (questa mattina alle 12 l’annuncio ufficiale https://www.corriereromagna.it/calcio-c-cesena-toscano-fino-al-2024-ora-e-ufficiale/). Michele Napoli, Carmine Alessandria e Andrea Nocera sono i fedelissimi del tecnico calabrese, i tre collaboratori che seguiranno Toscano in Romagna e che curiosamente hanno il nome di tre città italiane. Se per il preparatore atletico Nocera si può parlare di ritorno a distanza di sette anni dalla prima volta, quando arrivò a Cesena nell’estate 2015 al fianco di Massimo Drago, per Napoli e Alessandria sarà una prima volta assoluta al Manuzzi.

Vicini di casa

Classe 1969, con un passato da centravanti piuttosto vorace nei campionati dilettantistici calabresi (ogni estate Rende, Rossano, Corigliano e Caratese si sfidavano per assicurarsi i suoi gol), Michele Napoli ha cominciato la propria carriera da vice proprio nell’anno in cui Toscano ha debuttato da allenatore di una prima squadra. Era la stagione 2007-2008 e per riportare il Cosenza tra i professionisti fu Massimiliano Mirabelli, oggi direttore sportivo del Padova, a formare la coppia Toscano-Napoli. Da quell’estate non si sono più separati, con Mirabelli che per la prossima stagione avrebbe fatto carte false per riportarli, a distanza di 15 anni, alle proprie dipendenze. Con Toscano, Napoli ha condiviso l’intero percorso, vincendo al primo colpo due campionati consecutivi a Cosenza e portando in B prima la Ternana, poi il Novara e infine la Reggina. Il rapporto tra Toscano e Napoli è fortissimo ed è rinforzato anche da una vicinanza speciale: le due famiglie abitano a 20 metri di distanza, nella zona residenziale di Rende, a due passi da Cosenza, la città natale di Napoli e quella acquisita (grazie alla moglie Brigida) di Toscano.

Tecnologia

Se Napoli ricopre il ruolo di vice ed è il vero e proprio collante tra lo spogliatoio della squadra e lo spogliatoio dello staff tecnico, il giovanissimo Carmine Alessandria è l’addetto al… computer, l’uomo più tecnologico della squadra di Toscano. Nato a Castrovillari il 13 aprile 1987 e cresciuto da calciatore nel club calabrese fino a 19 anni, si è poi trasferito a Perugia per laurearsi in scienze motorie e successivamente a Coverciano, per conseguire il patentino Uefa B. Nonostante la giovane età, il nuovo match analyst del Cesena ha già lavorato al Monopoli, alla Sanremese, alla Ternana e infine alla Viterbese, dove ha vinto una Coppa Italia di C (con Alessio Zerbin in rosa). Tre anni fa è entrato nello staff di Toscano, con il quale ha subito vinto la C a Reggio Calabria e da quel giorno è diventato un vero e proprio punto di riferimento dentro lo stanzino del tecnico. In qualità di match analyst, Alessandria si occupa di due macroaree di lavoro. La prima riguarda lo studio degli avversari e della squadra per la quale Toscano lavora, rispettivamente “team studio”, ovvero la ricerca di tutte le informazioni tecnico-tattiche dell’avversario, e “match studio”, vale a dire tutto ciò che è accaduto durante la settimana e alla domenica nella propria squadra. Questo è il lavoro di video-analisi, poi c’è la parte di “player analyst”, grazie a uno speciale database gestito proprio da Alessandria, all’interno del quale vengono studiati tutti i profili dei singoli calciatori con il supporto di Wyscout, ma soprattutto di due software, uno quantitativo (Sics) e uno qualitativo (Wallabies) che permettono di raccogliere dati e di interpretarli. Indice di pericolosità e indice di rischio difensivo, cioè quello che una squadra produce e quello che una squadra concede, ma anche indice di finalizzazione, sono tre dei criteri di analisi dei quali si occupa Alessandria, che naturalmente è chiamato (anche) ad incrociare tutti i dati estrapolati dal Gps per quel che riguarda la parte atletica, della quale è Nocera il responsabile. Questo lavoro di equipe verrà riproposto anche a Cesena dalla terza settimana di luglio, quando partirà ufficialmente sul campo l’avventura di Toscano e del suo staff.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui