Calcio C, Caturano non recupera: Viali ha pronte 4 soluzioni

La caviglia formato melone con la quale Salvatore Caturano è uscito dal Comunale di Chiavari non ha concesso sconti e ha presentato il conto durante questa settimana. Domenica il capitano del Cavalluccio salterà la prima partita stagionale in campionato dopo un filotto di 16 presenze consecutive, una cifra considerevole e neppure lontanamente avvicinata nel tribolato campionato 2020-2021, quando Caturano al massimo era arrivato a 5 gare consecutive al termine della stagione. Ma quella era tutta un’altra storia, condizionata dal doppio infortunio muscolare che aveva rovinato i piani del centravanti napoletano. Caturano si fermerà per la prima volta contro il Montevarchi, anche se non era sempre stato utilizzato dal primo minuto nelle prime 16 giornate di campionato.

Ora tocca a Viali pensare ad un eventuale piano B, considerando che un vero e proprio numero 9 di riserva non c’è, ma che ci sono diverse soluzioni alternative. Vediamo quali.

I precedenti

Cesena-Gubbio, Olbia-Cesena, Cesena-Pontedera e Cesena-Pistoiese. Sono queste le quattro partite di campionato nelle quali Caturano ha cominciato in panchina: alla prima giornata per un acciacco, in Sardegna e contro il Pontedera per una gestione delle forze causa turni infrasettimanali, con la Pistoiese per scelta tecnica. Contro il Gubbio, all’alba della stagione, Viali scelse Tonin al fianco di Bortolussi: ma quello era un Cesena completamente diverso, ancora in pieno rodaggio, molto imballato e ancora schierato con il 4-4-2 provato dal tecnico bianconero nel corso dell’estate e poi abbandonato dopo un mese di campionato. Al Manuzzi finì 0-0 e Caturano giocò gli ultimi 33 minuti al posto dell’attaccante scuola Milan. Diverso il discorso nel bagno turco del Nespoli contro l’Olbia, quando Viali scelse di gestire il suo capitano (tre giorni dopo si sarebbe giocato il big-match contro il Modena al Manuzzi) e affidò una maglia da titolare a Cristian Shpendi, con Bortolussi e Pierini ai suoi lati nel “debutto” del 4-3-2-1. Anche in questo caso Caturano subentrò a 33 minuti dalla fine e all’ultimo giro di lancette firmò il gol-vittoria con un geniale colpo di tacco. Le ultime due gare senza il 9 dall’inizio sono più recenti: in entrambi i casi il Cesena aveva cominciato con Tonin e Pierini alle spalle di Bortolussi, con il capitano in campo nell’ultima mezz’ora prima al posto di Bortolussi (nel 2-1 contro il Pontedera) e poi al posto di Pierini (nello 0-0 contro la Pistoiese). Ricapitolando: senza Caturano dal primo minuto il Cesena ha conquistato 8 punti in 4 partite frutto di due vittorie e altrettanti pareggi.

Le soluzioni

Tornando al punto di partenza, chi può sostituire il numero 9 del Cavalluccio contro il Montevarchi? Le soluzioni possibili sono addirittura quattro, dando per scontata la conferma di Pierini dopo le due gare consecutive da titolare contro Fermana ed Entella. Si comincia naturalmente da Riccardo Tonin, il sostituto naturale nonché l’uomo più utilizzato da Viali nelle quattro gare di cui sopra. Nelle ultime otto giornate ha saltato solo la gara contro la Fermana, trovando il suo primo gol da professionista contro il Pontedera, ma allo stesso tempo dimostrando di essere molto utile anche a partita in corso. Se Viali decidesse di cambiare spartito, ci sarebbero due soluzioni meno offensive ma più “tecniche”: Tommaso Berti e Carlo Ilari. Entrambi possono giocare da trequartisti su entrambe le fasce, rispetto a Tonin garantiscono meno strappi e meno forza fisica ma un maggiore impatto dal punto di vista qualitativo. Berti ha giocato solo 4 minuti nelle ultime due gare (a partita finita contro l’Entella), mentre l’ex Teramo al contrario è tornato titolare proprio nelle ultime due partite (decisivo contro la Fermana) dopo essere stato ai margini nelle tre giornate precedenti. Infine, ecco il jolly che non scende in campo dal primo minuto da oltre due mesi: Giacomo Zecca. E’ la soluzione più adatta qualora Viali scegliesse un 4-3-3 puro, allargando gli esterni sulla riga ai lati di Bortolussi e provando a giocare come nella parte centrale dello scorso campionato. Quando Caturano non c’era.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui