RAVENNA – Il Ravenna ha risposto con un comunicato al dispositivo del giudice sportivo di Lega Pro, Pasquale Marino, che ha inflitto la sconfitta a tavolino ai giallorossi contro il SudTirol per aver schierato lo squalificato Benjamin Mokulu: “In relazione alla gara di campionato di domenica 27 settembre, Ravenna-SudTirol terminata col risultato di 1-2, è affiorata un’ulteriore sanzione (sconfitta a tavolino 0-3) a causa della posizione del tesserato Benjamin Mokulu, entrato in campo – secondo il Giudice Sportivo – nonostante fosse gravato da una squalifica maturata durante il play-out del 30 giugno scorso. Sono in atto in queste ore consultazioni tra i nostri legali e la Lega di C nel tentativo di valutare eventuali ricorsi in merito a quella che appare come una interpretazione distorta dei regolamenti, al termine di una stagione – quella trascorsa – passata attraverso svariate riletture e riscritture di norme esistenti, oltre al non trascurabile fatto che il Ravenna Fc è prima retrocesso e poi è stato
riammesso alla categoria. Assumendoci la responsabilità di chi comunque agisce sempre nella piena buona fede, riteniamo che in questo contesto tale sanzione sia ingiusta nei confronti della nostra società”.

Argomenti:

Lega pro

Mokulu

serie c

squalifica

Sudtirol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *