Il presidente del Ravenna Alessandro Brunelli non si aspettava buone notizie dal Consiglio Federale: “Le temevo perché nelle ultime settimane si era persa la coerenza. Ma questa soluzione è addirittura diversa da tutto quello che era stato discusso e considerato fino ad oggi. Di merito sportivo in questa soluzione ce n’è davvero poco. Con 11 partite da giocare, mi sembra chiaro che siamo di fronte a una inspiegabile forzatura”.

Con quale stato d’animo si appresta ad affrontare questi playout? “Con grande rabbia sportiva che ora dobbiamo tutti trasformare in energia positiva per chiudere questa stagione in modo esemplare. È l’occasione per mostrare la nostra capacità di reazione. Come ho visto squadra e staff? “Meglio di come me li aspettassi, considerati i tre mesi si stop. Ho visto gli sguardi che speravo di vedere”.

Argomenti:

ravenna calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *