CESENA – Ci sono concrete possibilità che Stefano Bonacini entri nel Cesena Fc, inizialmente con una quota di minoranza e poi chissà. È quanto emerso a Pinarella al Bagno Adriasol, in un appuntamento dedicato al Cesena con la partecipazione del presidente Corrado Augusto Patrignani. Il tema caldo della seratadi mercoledìera il possibile ingresso di mister Gaudì nella compagine sociale (oppure inizialmente come sponsor), con Bonacini che una volta lasciato il Carpi ha trovato in Cesena un approdo credibile e di un certo fascino per una nuova puntata nel calcio. E anche ieri i contatti si sono ulteriormente approfonditi: Bonacini era a Cesena nel pomeriggio e ha avuto un lungo incontro con il direttore generale Padovani. «Tra le manifestazioni di interesse che abbiamo ricevuto c’è anche quella di Bonacini – spiega Patrignani – se perfeziona la vendita del Carpi, potrebbe essere una soluzione per lui quella di venire a Cesena, ma devono essere definite tante cose. Di certo lui ha già suonato alla nostra porta ed è interessato a diventare socio, ma da qui al fatto che questo possa avverarsi, ne manca di strada». Che il percorso sia poi semplice è tutto da vedere, visto che inserire Bonacini (dirigente e uomo d’affari piuttosto decisionista) in un contesto di una trentina di soci appare complicato. Ancora Patrignani: «Il Cesena interessa tantissimo, perché è una società gloriosa, senza debiti. Ma noi soci siamo romagnoli e vogliamo girare sempre a testa alta per strada e quindi cederemo eventualmente il 51% solo a chi ci presenterà un piano triennale serio, tirando fuori soldi veri. Non si fanno speculazioni sul Cesena: ascolteremo solo chi si presenterà con un progetto solido».

Argomenti:

Bonacini

cesena calcio

Gaudì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *