Calcio C, “atto truffaldino all’acquisto dell’Imolese”: il proprietario Deni alle vie legali con De Sarlo

Un durissimo attacco del proprietario Giuseppe Deni ad Antonio De Sarlo, che non più tardi di due mesi fa gli ha ceduto l’Imolese Calcio 1919: “In accordo con i nostri legali – ha detto Deni – abbiamo iniziato procedure nei confronti della vecchia società sia di natura penale che civile per i danni arrecati alla società. Ci siamo trovati davanti ad un atto truffaldino inaudito, nel momento in cui firmavo il closing venivano firmati fraudolentemente 6 contratti a tutto lo staff tecnico: cosa che non poteva essere fatta perché c’erano accordi precedenti per cui la straordinaria amministrazione doveva essere condivisa con la nuova proprietà. Abbiamo ritenuto fare scelte prendendoci direttamente noi la responsabilità senza addossare le colpe ai collaboratori: abbiamo deciso di nominare il dottor Gaetano Cutrufo come direttore generale mentre io sarà  l’amministratore delegato e Francesco Coppa manterrà la carica di presidente dell’Imolese”. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui