Calcio C, aspettando Pittarello a Cesena va in campo Luca Lewis, il figlio del co-presidente

Aspettando Filippo Pittarello, al Centro Rognoni di Villa Silvia è comunque arrivato un volto nuovo. Nuovo sì, ma già conosciuto da un mese a questa parte. È Luca Lewis, figlio del co-presidente Robert, che di professione fa il portiere. Dopo aver rescisso il contratto con i New York Red Bulls (come documentato in un post pubblicato una settimana fa sul proprio profilo Instagram), l’estremo difensore classe 2001, che vanta un passato in Italia nel Torino Primavera, è ora svincolato e si sta allenando con il Cesena, agli ordini del preparatore Francesco Antonioli e al fianco di Nardi e Benedettini. Complice l’infortunio muscolare occorso al terzo portiere Bizzini, che resterà fuori per un mese, il figlio del co-presidente contribuirà per qualche giorno ad allungare le rotazioni tra i pali in allenamento e allo stesso tempo attenderà una chiamata da una nuova squadra, che non sarà il Cesena: il club bianconero, attraverso il direttore sportivo Zebi («Luca è qui solo per allenarsi»), ha smentito di voler tesserare Lewis jr.

I rinforzi

Sul taccuino di Moreno Zebi ci sono un paio di caselle da riempire dopo aver sistemato l’attacco. Entro la fine della prossima settimana il Cesena acquisterà un terzino. Poi si deciderà come procedere in altri due settori nevralgici: Viali accoglierebbe volentieri una mezzala con caratteristiche atletiche simili a Collocolo (ma con maggiore qualità ed esperienza) e il numero uno della lista è sempre Calcagni. Ma in questi giorni, complice l’infortunio di Mulè (non tornerà prima di metà febbraio), il mirino dei dirigenti del Cesena si sta spostando anche sulla difesa, dove il Cavalluccio potrebbe aggiungere un tassello al centro, con Ciofi che “scalerebbe” in caso di bisogno a destra per alternarsi con Candela.

Ciao Yabre

Dopo aver raggiunto Pesaro, per sostituire un ex bianconero che due anni fa in Romagna aveva lasciato poche tracce (Federico Giraudo, passato in B alla Reggina), Moustapha Yabre è incappato in un cavillo regolamentare appena ripristinato (anno scorso fu concessa la possibilità del triplo tesseramento nella stessa stagione) che ha fatto saltare il suo trasferimento alla Vis. Avendo già giocato una gara ufficiale con la Spal (in Coppa Italia contro il Benevento), fino al 30 giugno Yabre potrà indossare solo la maglia del Cesena o quella del club estense, dove l’italo-burkinabè farà ritorno già oggi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui