CESENA – Esito negativo. La prima buona notizia della settimana, all’hotel Lungomare di Villamarina, è arrivata alle 9.55 di ieri, quando è stato comunicato il risultato dei tamponi effettuati lunedì. «Nessun altro positivo», si legge nel comunicato. Ma non c’è stato neppure il tempo di sorridere troppo, perché pochi minuti dopo l’intero gruppo squadra del Cesena si è sottoposto a un nuovo giro di tamponi, come da protocollo.

Francesco Ardizzone, finalmente avete tirato un primo sospiro di sollievo.

«Sì, è proprio quello che ho scritto nella chat della squadra. Ma siamo sempre sotto pressione, purtroppo, e non ci resta che aspettare i risultati dei tamponi di oggi (ieri, ndr). E’ una situazione oggettivamente pesante, ma dobbiamo adeguarci».

Qual è il suo stato d’animo e che aria tira nel gruppo?

«L’aria è pesante. C’è apprensione e naturalmente siamo preoccupati, perché il virus non risparmia nessuno. E poi vediamo da due giorni, domenica e lunedì, interminabili. Martedì e oggi (ieri, ndr) siamo tornati in campo e abbiamo parlato un po’ di calcio, ma in precedenza siamo stati per due giorni interi chiusi dentro le nostre camere singole».

Per voi è come se fosse un ritiro, ma rispetto a un ritiro classico dovete rispettare le norme anti contagio e mantenere la distanza nelle aree comuni dell’hotel.

«Certo, è un ritiro ben diverso: non possiamo stare insieme, radunarci in camera di qualcuno a giocare a carte o alla Playstation, tanto per dire. Ognuno di noi deve restare il più possibile in camera, al massimo possiamo prendere una boccata d’aria fuori, mantenendo le distanze, e mangiare insieme, anche in questo caso distanti. Per fortuna c’è Netflix e ora ci sono gli allenamenti, altrimenti sarebbe dura soprattutto dal punto di vista mentale. Fa parte del nostro lavoro, ci mancherebbe, ma vi assicuro che non è facile».

Qual è stato il momento più difficile da sabato mattina?

«Beh, quando ci hanno detto che non saremmo potuti tornare a casa per staccare la spina per due giorni. Ma ce lo aspettavamo, visto che anche quest’estate era successa la stessa cosa. Solo che a fine agosto il ritiro lo avremmo dovuto fare comunque, questa volta no. E tanti nostri colleghi hanno avuto il privilegio di fare l’isolamento fiduciario a casa, a differenza nostra, e questo non è giusto perché anche la preparazione a una partita, nell’arco di una settimana, è condizionata».

Avete sentito Longo e Capellini?

«Certo, per fortuna sono tranquilli a casa e stanno benissimo. Con Longo oggi (ieri, ndr) abbiamo anche fatto l’asta del Fantacalcio in videochiamata, un’altra esperienza nuova…».

Aveva mai vissuto una settimana così difficile e surreale?

«No, sono indiscutibilmente i giorni più complicati da quando gioco a calcio proprio perché il calcio non esiste quasi più e passa in secondo piano. Però abbiamo il dovere di guardare avanti e di cominciare a pensare al Padova».

Alla fine della settimana più dura vi aspetta l’avversario più difficile.

«Non siamo molto fortunati. Il Padova è in grande forma e ha la squadra più forte del girone. Rispetto all’anno scorso non ha perso nessuno e ha aggiunto giocatori di categoria superiore. Sarà una partita durissima».

A Carpi è tornato dopo l’infortunio, restando in campo fino al 90’. Come si sente?

«Pensavo di stare peggio, mi manca solo un po’ di brillantezza».

C’è un positivoanche nel PadovaLauro nell’All time

Il Covid-19 entra anche nello spogliatoio del Padova, avversario del Cesena lunedì sera. Ieri mattina sono arrivati gli esiti dei tamponi di martedì ed è stata riscontrata la positività di un membro dello staff medico. Dovendo giocare nel pomeriggio in Coppa Italia contro la Fiorentina (i viola si sono imposti 2-1), subito altro giro di tamponi per tutto il Padova e nuovo positivo, che, stando alle voci dello spogliatoio, dovrebbe essere l’attaccante esterno Alfredo Bifulco. Stando alle regole, il Padova da oggi dovrebbe andare in ritiro fiduciario in una struttura isolata, come in C stanno attualmente facendo solo Cesena e Alessandria (nonostante i positivi siano anche in altri club…).

Intanto, dopo due giorni di allenamenti a Gatteo, oggi il Cesena potrebbe (ma non è certo) tornare a Villa Silvia.

LAURO IN CESENA ALL TIME

Il terzino sinistro scelto dai tifosi per il Cesena All Time è Maurizio Lauro, che ha battuto Paolo Ammoniaci, che era stato il più votato dai giornalisti. Terzo Nagatomo.

ELEVEN SPORTS GRATIS

Eleven Sports ha annunciato ieri rimborsi per gli abbonati e anche che le gare di novembre saranno visibili gratuitamente.

Argomenti:

Ardizzone

coronavirus

SERIE C GIRONE B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *