Calcio, Buratti confermato presidente regionale Aiac

Ancora una volta Massimo Buratti è stato rieletto Presidente regionale dell’Associazione Italiana Allenatori Calcio. All’unanimità i consigli di tutte le province romagnole hanno riconfermato il tecnico cesenate lo scorso 27 gennaio mediante assemblea elettiva da remoto.Quasi un record. questo è il quarto mandato consecutivo conferito a Massimo Buratti, che resterà in carica fino al 2024. Va ricordato che lo stesso Presidente Buratti fa parte anche del Consiglio Nazionale Aiac Onlus (insieme ai più noti tecnici Mario Beretta ed Eusebio Di Francesco) che si occupa della promozione e dello sviluppo di attività di beneficienza e responsabilità sociale da parte di tutti gli allenatori, dilettanti e professionisti. Allo stesso tempo va sottolineato l’importante impegno sociale di Buratti sul territorio, sempre lui è l’ideatore e responsabile dei Progetti di “Calcio Integrato” che vede la partecipazione di ragazzi con disabilità intellettive-relazionali insieme a ragazzi normodotati. Ricordiamo il primo nato nove anni fa a Savignano sul Rubicone e l’ultimo già da quattro anni, sotto le ali del Cesena calcio che nella scorsa estate è stato insignito dall’Uefa con il premio Grassroot  Awards come migliore iniziativa su calcio e disabilità per il Progetto “ Per un calcio Integrato”. Con il medesimo progetto e con la spinta dello stesso Buratti, successivamente sono partite ulteriori attività in copia presso Castel San Pietro e Parabiago. Davvero un impegno impor tante nel segno dell’inclusione che merita le migliori attenzioni. Dal Presidente nazionale Renzo Ulivieri un segnale forte è già arrivato, il lavoro realizzato in Romagna ora è considerato come “Progetto Pilota” a livello nazionale. Un orgoglio vero per il Presidente Buratti e per l’intero consiglio regionale alla guida degli allenatori associati e abilitati del territorio romagnolo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui