Il Cesena comincia il 2020 perdendo per 1-0 sul campo della Vis Pesaro. Dopo un primo squillo dei padroni di casa (Marson para su Lazzari al 9′) i bianconeri prendono in mano la partita e vanno due volte vicini al vantaggio: al 13′ solo un miracoloso salvataggio in scivolata di Tessiore impedisce a Zampano di calciare a botta praticamente sicura su assist di Borello. Passa un minuto e su cross dal fondo di Valeri tocca Zampano, poi Puggioni salva alla grande sulla zuccata ravvicinata di Butic. Nel momento migliore del Cesena, però, arriva un brutto errore di Maddaloni, che in netto vantaggio su Lazzari lanciato verso la porta liscia il pallone colpendo il piede dell’avversario in scivolata. Dal dischetto lo stesso Lazzari spiazza Marson e la Vis è in vantaggio al 20′. Al 41′ Puggioni compie un autentico miracolo su Valeri, che su assist di Butic arriva in spaccata trovando un intervento superbo col piede. Nella ripresa i marchigiani puntano a difendere e gestire il vantaggio con anche un paio di cambi conservativi in avvio. A fare la partita dovrebbe essere il Cesena, che però nei primi 35 minuti non va oltre un mancino di Zampano al 60′ su cui è comunque ancora bravo Puggioni. Un Puggioni che all’85’ non potrebbe nulla sul tiro al volo di Rosaia in mischia, ma stavolta è la testa di Gennari a pochi metri dalla porta a dire no. Comunque troppo poco per cercare quantomeno di strappare un pari nella prima partita del nuovo anno.

Argomenti:

Calcio Serie

cesena calcio

VIS PESARO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *