Calcio B donne, il Ravenna Women travolge 4-0 Perugia

Un grande inizio di 2021 per le giallorosse. Torna alla vittoria il Ravenna Women e lo fa nella prima sfida del 2021 tra le mura amiche nel recupero con il Perugia. La formazione ravennate riscatta le ultime tre sconfitte tra campionato e coppa con una buona prestazione, ritrovando Burbassi e Filippi dopo gli infortuni (entrambe peraltro a segno). Al 10′ un rinvio sballato del portiere ospite colpisce Cimatti e la palla non viene agguantata dalla rientrante Filippi, mancando per poco il tap in vincente. Al 14′ l’occasione capita sui piedi di capitan Cimatti, ma la sua conclusione di sinistro viene respinta in spaccata dalla diretta marcatrice biancorossa.

Al 17′ Cimatti lancia una palla a scavalcare la difesa perugina che viene agganciata da Burbassi. La numero

11 giallorossa si invola verso la porta difesa da Urso che riesce a respingere la conclusione con i piedi. Al 25′ il Ravenna passa in vantaggio: Costa tenta la conclusione da fuori e coglie la traversa, sulla ribattuta la

più lesta è Cimatti; Urso riesce ad opporsi al primo tentativo, ma non trattiene la palla che rotola verso la

porta. Burbassi è la più lesta di tutte e con una zampata gonfia la rete per il vantaggio romagnolo. Al 36′ arriva il primo tiro del Perugia verso la porta difesa da Copetti con Stambolich, ma l’estremo difensore ravennate blocca senza problemi.

Al 51′ Capucci prova a servire Cimatti dalla destra, Tola intercetta il traversone e la palla si impenna. È brava

la capitana del Ravenna a prendere posizione, a mettere giù il pallone e a girare a rete, ottenendo così il

punto del raddoppio per le giallorosse. Per Cimatti si tratta del primo gol stagionale. Al 65′ Costa trova Marengoni in area, che si gira ma la palla è a lato. Al 66′ Filippi prova il tiro dalla lunga distanza su cui Urso si distende e manda di pugno sopra la traversa. Al 68′, sugli sviluppi del corner, si scatena un batti e ribatti con la palla che ristagna al limite dell’area fino a quando Giovagnoli tira di sinistro e la palla si insacca per la terza volta nella porta ospite. Il Ravenna sembra godere di un buon momento visto che solamente un minuto dopo Marengoni brucia la difesa biancorossa costringendo Urso alla super parata.

Al 70′ Filippi si procura un rigore quando viene atterrata in area ospite. A batterlo è la stessa numero 17 alla

destra di Urso che rimane immobile. Filippi festeggia il rientro in campo dopo il lungo stop con una marcatura meritata. Al 78′ Filippi pesca Burbassi con un gran lancio, ma l’attaccante ravennate non riesce a colpire il bersaglio e la palla termina a lato. All’80 Filippi prova a sorprendere dal lato corto dell’area di rigore Urso: la sua conclusione è deviata da un difensore ma l’estremo difensore umbro non si fa sorprendere e compie un bell’intervento in tuffo che nega la doppietta alla centrocampista del Ravenna.

All’87’ l’occasione per il pokerissimo arriva da un calcio d’angolo battuto da sinistra: Capucci è lasciata

colpevolmente sola dalla difesa ospite e colpisce la sfera di testa. È ancora Urso a negare con un intervento

ad una mano la rete ravennate. All’89’ la difesa romagnola ha un’amnesia e lascia sola in area Angori. La centrocampista ospite non è però fortunata e non arriva sul pallone, mancando l’occasione per il gol della bandiera.

La classifica

Riozzese e Pomigliano* 23 punti; Tavagnacco* 20; Lazio* 19; Cesena 18; Ravenna e Brescia* 16; Citadella* 13; Chievo* 12; Vicenza e Orobica Bergamo** 9; Pontedera* 8; Perugia** 4, Roma 5*******. (*gara in meno)

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui