Calcio B donne, il Ravenna piega la Lazio nel recupero (1-0)

Il Ravenna Women vince il recupero dello stadio Sbrighi di Castiglione di Ravenna contro la Lazio (1-0), costretta alla sua prima sconfitta stagionale (1-0) nel recupero della decima giornata di andata. Dopo questo ko i capitolini hanno esonerato l’allenatore Seleman, ingaggiando l’ex stella della Nazionale Carolina Morace. Pronti-via e il Ravenna si presenta subito dalle parti di Guidi con una conclusione di Filippi che però si spegne a lato. Anche la Lazio si fa sentire dalle parti di Copetti con una conclusione di Pittaccio che non ottiene miglior fortuna. La partita però si sblocca subito al 9′: Marengoni si fa strada sulla sinistra ed entra in area di rigore dove viene atterrata da un difensore avversario. Filippi si incarica di battere dal dischetto e calcia alla destra del portiere. Guidi intuisce ma non arriva e le giallorosse provano a mettere la gara subito in discesa. La Lazio prova a rimettersi subito in partita con Martin, capocannoniere del campionato fino a qui, su calcio di punizione e con Lipman che colpisce di testa dagli sviluppi di un calcio piazzata dalla destra ma, in entrambi i casi, una strepitosa Copetti ci mette la mano e devia in calcio d’angolo. Le occasioni arrivano da una parte e dall’altra ma il Ravenna riesce a chiudere il primo tempo in vantaggio. Al rientro dagli spogliatoi, la Lazio si fa subito più aggressiva e domina il possesso palla, con il Ravenna costretto a subire e ad arroccarsi in difesa, affidandosi alle ripartenze firmate Morucci, Marengoni (che oggi festeggia i diciotto anni) e capitan Cimatti e la partita si fa molto più ruvida (saranno ben sette le giocatrici ammonite a fine gara), complice il grande agonismo e la voglia di lottare su ogni pallone messo in mostra dalle due compagini.

Altri due super interventi in uscita di Copetti e una gran parata in tuffo su un calcio di punizione di Martin impediscono alla Lazio di raggiungere lo sperato pareggio. La prestazione di tutta la squadra, unita a quella del numero 22 giallorosso, fatta di corsa, grinta e sacrificio consentono al Ravenna di portare a casa i tre punti contro una Lazio stoica ma che non riesce a trovare l’ultimo passaggio per arrivare al gol.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui