A distanza di due settimane e mezzo, la Coppa Titano torna a prendersi la scena infrasettimanale del palinsesto calcistico sammarinese. Domani sera e mercoledì tocca alle quattordici squadre interessate dalle doppie sfide all’altezza degli ottavi di finale – dai quali è dispensato il Tre Penne, in quanto in vetta al ranking della competizione e per questo può godere di un bye al primo turno, partendo direttamente dai quarti.

Dove potrebbe potenzialmente trovare la Juvenes-Dogana, che poche ore fa ha regalato a Stefano Ceci un amaro boccone da digerire: il successo in rimonta sul Tre Penne (2-1) ottenuto in campionato, vuole essere per la formazione di Amati il carburante necessario a mettere in discussione la chiara vittoria ottenuta dal Domagnano nel match d’andata a Montecchio. Sullo stesso impianto, mercoledì sera alle 20:45, i Lupi vorranno capitalizzare il 3-1 dell’andata per regalarsi appunto i quarti con il Tre Penne.

Quasi certa la presenza del Cosmos alla stessa profondità del tabellone, dopo il 3-0 con cui gli uomini di Protti hanno superato il Cailungo nella sfida di andata dello scorso 29 settembre. Nella parte alta del tabellone finirà anche la vincente di Pennarossa-Tre Fiori: i gol di Adami Martins e Souare permettono al club di Chiesanuova di poter contare anche su un eventuale pareggio, stante il 2-1 da cui si ripartirà ed al quale ha concorso anche la rete iniziale di Kalissa. Assente per squalifica Giacomo Pracucci, fronte Tre Fiori. Impegno fissato per mercoledì a Fiorentino, sempre dalle 20:45.

Allo stesso orario, ma sul sintetico di Acquaviva, toccherà anche a Fiorentino e Faetano. La seconda sfida in poco più di 48 ore tra le squadra di Enrico Malandri e Fulvio Fabiani – quest’ultimo debuttante con vittoria sulla panchina gialloblù proprio contro gli avversari di dopodomani – parte dal perfetto equilibrio con cui si è concluso il turno precedente: 1-1 al Federico Crescentini, con ipotesi di tempi supplementari tutt’altro che remota.

Ben più difficile pensare che questa condizione si realizzi a Domagnano, dove la Libertas – pure al netto di Marco Bernacci squalificato – è chiamata alla missione impossibile di ribaltare lo 0-4 con cui La Fiorita si è imposta nei primi novanta minuti della doppia sfida. Allora furono decisive le reti di Rinaldi, Peluso e la doppietta di Roberto Di Maio.

Due soli incontri in programma domani sera, tra Dogana e Montecchio. La prima – all’Ezio Conti – metterà a confronto Folgore e Virtus. Il club di Falciano aveva ottenuto una sola vittoria in stagione prima di quella ottenuta sabato scorso col Tre Fiori, ed è proprio la sfida d’andata in Coppa Titano con la Virtus. Si riparte dalla doppietta di Lorenzo Dormi e dal 2-0 che i ragazzi di Bizzotto tenteranno di ribaltare.

Sempre domani alle 20:45 anche il confronto tra San Giovanni e Murata, che si deciderà in toto nella partita di Montecchio. Dopo l’1-1 del 1° ottobre, le squadre di Baffoni e Fabbri si giocheranno tutto nei novanta o più minuti di gioco che separano una delle due dai quarti di finale contro la vincente di Libertas-La Fiorita. Regolamento alla mano, in caso di parità di gol segnati dalle due formazioni nella doppia sfida, si procederà con due tempi supplementari da quindici minuti l’uno. In caso di reiterata situazione di equilibrio, la vincente sarà determinata ai calci di rigore

Argomenti:

coppa titano

san marino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *