Calci e pugni alla porta dell’ex moglie: arrestato a Rimini

Sabato sera a Rimini due volanti della Polizia hanno arrestato un quarantenne albanese per violazione del provvedimento del giudice di “Divieto di Avvicinamento” alla ex moglie. Già denunciato per maltrattamenti in famiglia, a gennaio 2022 era scattata la misura del Divieto di avvicinamento. Il provvedimento prevedeva il divieto di avvicinarsi a tutti i luoghi frequentati dalla vittima nonché alla sua abitazione.

Sabato sera, dopo averla tempestata di messaggi e telefonate minatorie, l’uomo si è presentato dinnanzi la porta d’ingresso della ex moglie in evidente stato di ubriachezza, prendendo a calci e pugni la porta d’ingresso dell’abitazione. Nonostante i ripetuti inviti ad andarsene, l’uomo persisteva nel suo atteggiamento minaccioso e violento. Terrorizzata, la donna ha chiamato il 112NUE chiedendo l’intervento delle Forze dell’Ordine: quando le volanti sono arrivate l’uomo era ancora davanti alla porta di casa, senza alcuna intenzione di andarsene.

Accompagnato in Questura per l’identificazione, l’uomo dovrà rispondere davanti al Giudice per la violazione del Divieto di Avvicinamento.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui