RIMINI “Bellissima e vincente la Notte Rosa del sorriso, Rimini e tutta la Romagna. La vocazione ospitale e accogliente della Riviera, capace di unire organizzazione,  sicurezza e divertimento, ma a un metro d’amore. Rimini si accende di rosa nella serata clou della Pink Week, la settimana che ha visto dilatare tempi e spazi per portare in scena la quindicesima edizione dell’evento più atteso dell’estate”. Scrive il Comune di Rimini in una nota a commento della notte più importante della Settimana Rosa.

Nell’arena sull’acqua, sulla spiaggia e sul lungomare, nei tanti locali fra mare e centro storico, è andata in scena una serata dolce, organizzata, accogliente. “I sette chilometri di gioia, giovani, lucine, suoni, food, giocoleria, lunghe cene in riva al mare, suggestioni oniriche e atmosfere circensi lungo la battigia, sono stati il cuore della serata che, mai come quest’anno, ha visto la spiaggia illuminata dalla luna palcoscenico ideale di una serata ricca di proposte e contenuti per permettere a tutti di divertirsi in sicurezza, fra grandi spazi aperti e atmosfere lounge all’insegna del romanticismo. Senza rinunciare ai grandi nomi che si sono esibiti all’aperto, in spazi e contesti suggestivi e organizzati per consentire il distanziamento. Alle 22 nell’arena affacciate sulla darsena di Rimini, Alex Britti, accompagnato dalla sua chitarra che non perde quel sapore unico che spazia dal blues al jazz, davanti a una platea distanziata ma calorosa, ha portato con la sua band tutte le canzoni del suo repertorio, dai più grandi successi fino agli ultimi singoli, in due ore di concerto”.

La festa è proseguita sul lungomare, che ha visto una proposta diluita fra locali, chioschi, aperitivi negli hotel, maxi schermi all’aperto per non perdere la partita, atmosfere ‘unplugged’ per una notte indimenticabile, le feste dei comitati turistici sul lungomare a Rimini nord, fino a mezzanotte, quando lo spettacolo dei fuochi ha illuminato 110 chilometri di costa, all’unisono. Momento più atteso di questa quindicesima edizione della Notte Rosa, il primo sorgere del sole sulla spiaggia di Rimini Terme, dove il tocco e le vibrazioni di Giovanni Allevi al suo ‘piano solo’ sono arrivate al cuore del pubblico presente, mai numeroso come quest’anno, distanziato ma unito dalla voglia di stare insieme, con cui il maestro ha condiviso, fra suoni e parole, la grande emozione nel ritrovare il palco dopo lo stop forzato.

Il commento del Sindaco Andrea Gnassi: “Gli italiani mai come quest’anno hanno bisogno di un sorriso e la Notte Rosa ha dimostrato e sta dimostrando ancora una volta di essere lo specchio dei tempi in cui vive: solare, leggera, ma anche di essere capace di cambiare e adattarsi al tempo in cui vive con organizzazione, fantasia, lavoro l’equipe e responsabilità. Mai come in questa quindicesima edizione si sono allargati tempo e spazio: “open space” è stato il filo rosso su cui si è costruito il programma di una settimana, con una minore concentrazione di eventi, puntando sulle atmosfere lounge e diffuse e introducendo le prenotazioni per i concerti per garantire il giusto distanziamento. La Spiaggia di Rimini, unita da sette chilometri di luci sul mare, ha saputo costruire atmosfere e portare un messaggio di speranza. Questa settimana è stata la conferma che si può tornare a vivere eventi e manifestazioni in tutta sicurezza. Abbiamo messo in campo un’organizzazione mai vista prima sul fronte del rispetto delle precauzioni e dei controlli. Questa edizione della Notte Rosa è la più seguita, monitorata, rispetto a un qualsiasi week end delle ultime settimane. E’ la dimostrazione che con il lavoro e la collaborazione tra Comuni, Apt, Destinazioni turistiche e privati si possa dare un grande e positivo messaggio per tutto il Paese. Un enorme ringraziamento al contributo di tutti, forze dell’ordine, Prefettura, Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia municipale”.

Argomenti:

foto

notte rosa

rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *