BRISIGHELLA. Il nipote residente a Forlì, che da un paio di giorni non riusciva a contattare lo zio di 78 anni che vive da solo a Brisighella, aveva allertato la Polizia locale della località. Quando la pattuglia ha raggiunto l’abitazione dell’anziano, ha riscontrato che la sua auto era in garage, nessuno dei vicini lo aveva visto nelle ultime 48 ore, la casa era chiusa a chiave e nessuno rispondeva al campanello. A quel punto ha informato il magistrato di turno dell’intenzione di sfondare la porta ed entrare in casa per verificare l’accaduto. Quindi, dopo aver ottenuto l’autorizzazione della Procura, gli agenti hanno chiesto l’ausilio dei Vigili del Fuoco e del 118 di Faenza. Una volta entrati nell’abitazione, hanno trovato l’anziano a terra, da dove non era riuscito a rialzarsi dopo essere caduto due giorni prima. Era ormai disidratato e in gravi condizioni. Dopo i primi soccorsi prestati sul posto dagli operatori del 118, l’uomo è stato trasportato all’ospedale di Faenza, dove si trova ricoverato in Rianimazione.

Argomenti:

118

ANZIANO

brisighella

polizia locale

soccorso

vigili del fuoco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *