Brisighella, idee per rilanciare l’area termale

Riapre per pochi giorni il Parco delle Terme, il cui decadimento, insieme a tutto il comparto circostante, è più volte finito all’attenzione delle cronache locali per le difficoltà di un recupero consono al valore dell’area. Il parco, ripulito nei giorni scorsi, ospiterà da oggi fino al 15 di agosto la Festa dell’Unità che torna a svolgersi nel rispetto delle normative vigenti (compreso green pass per entrare). La Festa, come rimarcato dal Pd, avrà tra i suoi obiettivi quello di «mantenere accesa l’attenzione sullo stato di tutta l’area termale (Gufo compreso)».
Da status symbol al degrado
Per questo domani sarà organizzato un focus dal titolo “Infrastrutture e Turismo: quali prospettive” con la partecipazione del segretario provinciale del Pd, Alessandro Barattoni, e dell’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini.

Ci sarà in particolare da discutere soprattutto su cosa abbia determinato l’abbandono di tutto un comparto, grande quanto un piccolo paese che, da giardino fiorito e status symbol di grande valore turistico, economico e sociale con stabilimento per le cure, vari edifici a supporto, parco secolare, storica piscina, parcheggi, due hotel, un’ex discoteca, è diventato un reperto di archeologia del benessere perduto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui