Boxe, Signani perde l’Europeo a causa di una testata involontaria. Il suo allenatore: “Decisione inspiegabile”

E’ finita male l’avventura in Francia, sul ring del “Centre Omnisport” di Massy, del campione europeo dei pesi medi Matteo Signani. Il 43enne “Giaguaro” di Savignano sul Rubicone, guardia costiera alla Capitaneria di Porto di Rimini, ha perso contro lo sfidante francese Anderson Prestot dopo che il medico di riunione ha imposto lo stop al match nel corso della quinta ripresa, a causa di un profondo taglio all’arcata sopraccigliare sinistra dello stesso Prestot. Il dottore ha ritenuto che tale ferita, che era stata provocata da una testata involontaria di Signani, potesse diventare pericolosa in caso di prosecuzione del match.
Così l’incontro è stato interrotto e per il verdetto si è deciso di affidarsi alla lettura dei cartellini che, in quel momento, vedevano il pugile di casa in vantaggio su Signani. Furioso l’allenatore del “Giaguaro”, Gian Maria Morelli: “La decisione è inspiegabile: Prestot andava curato, invece l’arbitro ha fermato il match, non concedendo neppure un minuto per vedere se il francese fosse veramente in grado di proseguire o meno. E’ una decisione a cui non è possibile dare una spiegazione. E di sicuro il francese non stava dominando”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui