È morto a soli 47 anni Thomas Ramberti, ex consigliere comunale e per 15 anni custode del museo Renzi. Da sei anni combatteva contro una malattia degenerativa che lo ha costretto a lasciare tutti i suoi tanti interessi. Lunedì scorso si è spento in una casa di cura a Mercato Saraceno, dove era ricoverato da tempo. Lascia il padre “Gardo” Edgardo Ramberti, storico dipendente del Comune di Borghi, la sorella Benedetta, insegnante a Sogliano, il nipotino Gabriele, altri parenti e vari amici che ne hanno apprezzato il dinamismo quando era in salute.

Thomas Ramberti viveva a San Giovanni in Galilea, di cui era innamorato e di cui è stato consigliere di frazione. È stato inoltre consigliere comunale durante l’amministrazione Pollini, poi custode e guida del museo Renzi. Per un certo periodo la sua famiglia ha anche gestito il ristorante “La Rosa” di San Giovanni in Galilea.

«Era una persona vulcanica come il padre – ricorda Andrea Antonioli, direttore del museo Renzi – Quando arrivai al museo svolgeva mansioni di guida e custode e mi aiutò anche in alcune ricerche. Quando non riusciva più a muoversi bene per la malattia, rimase alcuni anni come bigliettaio. Un collaboratore d’oro, che si faceva voler bene da tutti». Mirella Mazza, ex sindaca di Borghi, aggiunge: «Non potremo dimenticare il suo amore per San Giovanni e il suo impegno». Struggente il messaggio sui social della sorella: «Ora il nostro Thomas corre felice in cielo, come da tempo non riusciva più».

I funerali si svolgerannodomani alle ore 14.30, con rito cattolico, nella chiesa parrocchiale di San Giovanni in Galilea. La salma sarà poi cremata e le ceneri sparse.

Argomenti:

Borghi

San Giovanni in Galilea

Thomas Ramberti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *