Covid, boom di contagi in rsa a Portico: la rabbia del sindaco

La variante Omicron si diffonde velocemente e colpisce anche il Comune di Portico e San Benedetto. Il dilagare dei contagi è un fenomeno che colpisce tutto il territorio forlivese ma nel paese dell’alta Val Montone su 744 abitanti, più di 100 sono risultati positivi al Covid. Tra questi anche il primo cittadino Maurizio Monti.

Preoccupa anche la situazione della Casa del benessere dove domani sono previsti i tamponi per gli ospiti affetti dal virus e per gli operatori sanitari.

«Io stesso ho scoperto la positività domenica proprio prima di andare in Comune, ogni settimana infatti mi sottopongo a tre tamponi come prevede la normativa – afferma il sindaco Maurizio Monti -. Ora mi trovo in isolamento, sono asintomatico e spero di terminare al più presto la quarantena».

«Hanno fatto di testa loro»

Fari puntati, invece, sulla situazione alla Casa del Benessere di Portico dove ben 22 ospiti anziani su 26 sono risultati positivi al Covid. A questi si aggiungono anche 11 operatori sanitari infettati su un totale di 18. Una situazione complessa e delicata allo stesso tempo. «Sono preoccupato – continua il primo cittadino -, soprattutto perché ci siamo impegnati, io in prima persona, ad evitare che questo accadesse negli ultimi due anni. Talvolta ho preso decisioni scomode che magari non sono piaciute, ma fino ad ora scuole e casa di riposo sono state fuori dai radar del virus». Ora i contagi galoppano su tutto il territorio, però lo stesso sindaco fa una riflessione: «Ho fatto i salti mortali per evitare tutto ciò, ma la casa di riposo ha voluto fare di testa propria. A mio avviso, durante le festività natalizie, approfittando che tutti si è più buoni a Natale, c’è stato un certo lassismo nell’osservanza delle regole. Certi aspetti della gestione secondo me andavano proprio evitati».

I dettagli sul Corriere Romagna oggi in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui